Cerca

- 01/01/2005 - Novita' Mazda

Mazda Tribute M.Y. '05

Piccoli ritocchi, più fascino

Mazda Tribute M.Y. '05
Mazda Tribute M.Y. '05. Un piccolo restyling estetico e meccanico sono gli ingredienti con i quali i designer ed i tecnici Mazda hanno deciso di insaporire ulteriormente la Tribute.

Il SUV della fantasiosa Casa giapponese, presenta dettagli estetici che le conferiscono grande sportività, senza mettere da parte quel tocco di eleganza, tipica dei grandi SUV di ultima generazione.

Nuovi dettagli
Di novità Completamente ridisegnati i paraurti, i gruppi ottici, le luci fendinebbia e la calandra, ora realizzata nello stesso colore della carrozzeria.
Novità anche per i cerchi in alluminio da 16 pollici, di forma inedita, per le modanature laterali e posteriori, che ora “corrono” a filo del paraurti posteriore, creando un maggior senso di continuità di forme dalla parte anteriore alla parte posteriore.

A completare il restyling dell'esterno sono presenti nuovi gruppi ottici posteriori dotati
di lenti rosse trasparenti al di sopra delle due luci allineate verticalmente.

Interni più raffinati
All'interno, Mazda Tribute presenta una consolle centrale completamente rivista da un punto di vista stilistico: è stata studiata per offrire maggiore ergonomia e piacere alla vista, così come il quadro strumenti, non solo più bello nel design ma anche in grado di fornire indicazioni più precise e chiare nella lettura.

Per i veicoli dotati di cambio automatico, la leva del cambio è stata spostata dal piantone del volante alla consolle sul pianale, e davanti ad essa si trova un nuovo piccolo vano portaoggetti. Il più grande dei portabicchieri anteriori è di maggiori dimensioni ed ora, per la gioia degli automobilisti americani, comprende un inserto in gomma che gli consente di poter contenere una più vasta gamma di formati di bicchieri. Sono anche presenti dei portabicchieri sul retro della consolle per i passeggeri dei sedili posteriori.

Il sistema di controllo della climatizzazione ora presenta una nuova configurazione dei quadranti. Essi adesso sono ubicati al centro del quadro strumenti e comprendono un interruttore separato di ON/OFF per l'aria condizionata. Ad arricchire i nuovi interni della Mazda Tribute sono presenti nuovi rivestimenti dei sedili di tessuto in maglia, di serie su tutti i modelli, ed eleganti sedili in pelle come optional.

Nuovi motori
La nuova Mazda Tribute mantiene il motore a benzina V6 da 3,0 litri, in grado di offrire la forza di 203 puledri, senza dimenticare le favorevoli caratteristiche di erogazione e la quasi totale assenza di vibrazioni.

Nella gamma si annovera il nuovo motore a benzina MZR da 2,3 litri e 150 CV, in sostituzione del motore da 2,0 litri.
Leggermente più potente del grande motore a benzina del veicolo polivalente Mazda MPV, il nuovo quattro cilindri della Mazda Tribute offre ottime prestazioni e consumi piuttosto bassi in relazione alla cilindrata.

Presenta un basamento rigido in fusione di lega di alluminio a piano chiuso, reso ancora più rigido da una trave in alluminio, di rivestimento dei cuscinetti, integrata nella parte
inferiore del basamento, insieme ad una costruzione profonda del bordo, che garantisce una stretta aderenza contro la testa cilindri per un minore stridio durante il funzionamento. I pistoni sono decisamente leggeri, con mantelli rivestiti di molibdeno ed i piedi di biella sono forgiati a sinterizzazione con grandi estremità suddivise in frazioni, il che contribuisce a bassi livelli di rumorosità del motore.

I 150 CV erogati dal nuovo propulsore, sono “accompagnati” da 200 Nm di coppia massima a 4000 giri/min., che consentono una velocità massima di 171 km/h ed ottimi tempi nelle prove di ripresa ed accelerazione.

La nuova Mazda Tribute equipaggiata con il motore a benzina MZR da 2,3 litri consuma su percorso misto 10,4 litri ogni 100/km (3,0 litri V6, 11,8 litri) e produce solo 244 g/100 km di CO2 (3.0 litri, 277), in linea con i rigidi parametri antinquinamento della normativa Euro4.

Cambi manuali o automatici “tradizionali”
Il motore a benzina MZR da 2,3 litri viene fornito di serie con un nuovo cambio manuale a cinque velocità che utilizza sincronizzatori multi-cono ed un nuovo sistema di cambio marce a cavo, che riduce lo sforzo nel cambio marce e che offre una minore lunghezza della corsa per una sensazione di cambio marce di livello superiore.
La leva del cambio è ubicata nella consolle centrale in posizione più alta rispetto al modello precedente, consentendo al conducente di trarre pieni vantaggi dal potenziale di sportività del motore.

Il motore V6 da 3,0 litri viene fornito di serie con un cambio automatico a quattro velocità, che è rimasto invariato. Tuttavia, nella nuova versione la leva del cambio è stata spostata dal
piantone del volante ad una posizione montata sul pianale, facilitandone l'utilizzo. Tale posizione rende più facile, per il conducente, vedere ed utilizzare i comandi della radio e gli altri comandi.