Dacia, cosa cambia nel listino del 2022? Le novità del marchio e la “fine” della Duster

Il futuro della Dacia Duster è minacciato dall’arrivo probabile di un nuovo SUV rumeno nei prossimi anni? Scopriamolo insieme analizzando le fonti che conosciamo. 

E’ uno dei SUV più economici – e per questo più diffusi ed amati – venduti in Europa. Stiamo parlando della Dacia Duster, un’automobile che ha riscontrato un insperato successo contribuendo all’attuale fama del marchio romeno posto sotto l’egida del Gruppo Renault negli ultimi decenni.

Motors Actu
Il retro di una ipotetica nuova Duster (Motors Actu)

Come abbiamo avuto modo di scoprire nei mesi scorsi, il marchio romeno sembra interessato a progetti ben più ambiziosi rispetto a quelli con cui l’idea della Duster ha iniziato la sua scalata al mercato europeo dei SUV. Ne abbiamo già parlato, è in arrivo un nuovo veicolo per questa categoria molto più grosso e probabilmente pure più costoso del SUV del marchio.

La domanda sorge spontanea: che ne sarà della Duster? Sinceramente, ci sembra improbabile che Dacia mandi in pensione un veicolo simile proprio adesso che la richiesta di SUV e crossover rimane alta non solo in Romania ma in tutta Europa. Ma sicuramente – anche la stampa francese la pensa allo stesso modo – la Duster avrà bisogno di un bel restyling.

Ti potrebbe interessare anche -> Dacia per favore, produci questo camper! 

Come ti cambio la faccia

Secondo testate del settore transalpino come Motors Actu, anche la Duster potrebbe “ingigantirsi” per andare incontro alle esigenze dei clienti del marchio. Anche la stampa italiana ha colto i movimenti “sospetti” in casa Dacia ed è convinta che nonostante il recente restyling, Duster cambierà faccia pure nel 2022.

Screen-MotorActu
Dacia Duster 2022 (Motor Actu)

Ti potrebbe interessare anche -> Lada, la nuova Niva arriva a breve ma ci sono dei problemi 

Ti potrebbe interessare anche -> Dacia, pensione per la Duster? Sta arrivando un SUV tutto nuovo

Tanto per cominciare, è scontato che il marchio vorrà collaudare il suo nuovo logo – costituito da un monogramma che occupa praticamente tutto il frontale – sul suo veicolo di punta il prima possibile. Secondo poi, le voci su un potenziamento del SUV con tanto di aumento della capienza del serbatoio si fanno sempre più insistenti.

Ti potrebbe interessare anche -> Nel 2022 riavremo la Fiat Punto? 

Per finire sempre secondo la stampa francese, avremo un restyling della Duster entro l’estate di quest’anno – che speriamo sia finalmente Covid free – ma resta ancora da vedere se sarà una piccola modifica estetica o una totale modifica del mezzo. Volete la nostra? Secondo noi, avremo soltanto un piccolo restyling riservato al frontale, Dacia non riprogetterà da capo un’auto così di successo. Segnatevi queste parole…