Autobus elettrico, è la prima volta che succede: i test a 2mila metri per l’ultima creazione Mercedes

Il mondo va avanti e si evolve sempre di più ogni giorno che passa. Sono sempre di più le aziende e gli stati che puntano sull’elettrico abbinato al mondo dei motori. L’ultima novità arriva in una regione in particolare.

Il mondo dell’elettrico è sempre più rilevante in ambito motoristico. Sono tantissime le aziende che credono enormemente nella tecnologia che da tantissimi è considerata quella del futuro. Ogni anno, a tal proposito, vengono sviluppate nuove tecnologie con lo scopo di migliorare vita e comodità di tutti noi.

Autobus elettrico Mercedes
Autobus elettrico Mercedes (Web source)

L’ultima trovata riguarda gli autobus, uno in particolare testato a 2.000 metri d’altezza all’Alpe di Siusi, considerata l’alpe più grande d’Europa. Non uno qualunque, considerando che si tratta di un mezzo completamente elettrico. Ma non è solamente questo a renderlo davvero particolare, come scopriremo più avanti.

Autobus elettrico prodotto dalla Mercedes: le sue caratteristiche

Un autobus interamente elettrico è stato testato all’Alpe di Siusi, a 2000 metri d’altitudine, per la prima volta. Si tratta di un mezzo in grado di operare senza problemi su strade accidentate ed innevate.

Potrebbe interessarti>>> L’autobus più ecologico del mondo, escrementi al posto del carburante

E’ un progetto portato avanti dalla Mercedes-Benz eCitaro G. E’ lungo 18 metri, ed il suo obiettivo è quello di trasportare le persone a quell’altitudine e proprio nelle località vicine al luogo scelto.

Potrebbe interessarti>>> “L’autobus al volo” di Fantozzi: il mito di Paolo Villaggio rivive a Roma

Un qualcosa di nuovo quindi per la mobilità a zero emissioni, come detto dall’assessore alla mobilità della provincia di Bolzano Daniel Alfreider.

Quest’ultimo ha partecipato proprio al primo giro di prova nella frazione di Compaccio del comune di Castelrotto arrivando fino a Saltria.

Autobus elettrico Mercedes
Autobus elettrico Mercedes (Web source)

Il progetto è stato reso possibile grazie al piano nazionale di ripresa, ma anche agli investimenti che Bolzano sta cercando di ottenere e che verranno – spiega l’assessore – utilizzati in Alto Adige per i mezzi di trasporto sostenibili.

Potrebbe interessarti>>> Le star di Hollywood impazziscono per il campeggio (a 5 stelle). Ecco il camper più richiesto

Potrebbe interessarti>>> Subaru Sambar: il pulmino più piccolo del mondo | Esiste davvero

Alfreider ha pure ribadito che l’obiettivo della provincia è proprio quello di arrivare il prima possibile ad una mobilità a zero emissioni in Alto Adige. I test sono quindi un grande passo in avanti verso un traguardo ancora lontano da raggiungere ma adir poco importante.