Daimler e Volvo per un obiettivo comune: l’alleanza per l’elettrico

Daimler e Volvo fanno sul serio per quanto riguarda i camion elettrici, e adesso arriva una partnership molto importante per tutti noi.

daimler volvo
Accordo tra Daimler, Volvo e Traton (media.daimler.com)

A maggio la notizia dell’accordo tra Daimler e Volvo per agire insieme sulla tecnologia a idrogeno, mentre adesso il focus è l’elettrico. Infatti, le due società hanno stretto una partnership per lo sviluppo di una vera e propria rete di ricarica elettrica per i mezzi pesanti e per gli autobus.

Parte dell’accordo, che dovrebbe valere sui 600 milioni di dollari, anche Traton che è un gruppo filiale di Volkswagen. Queste tre aziende insieme, in pratica, vogliono espandere al massimo la capacità di ricarica per i veicoli che trasportano mezzi e persone, così da inquinare sempre meno.

La partnership inizierà a dare i suoi frutti dal 2022, con l’obiettivo concreto di immettere sul territorio ben 1700 punti di ricarica in Europa. Tutto ciò, tra l’altro, rientra nei piani dell’Unione Europea per i quali bisogna mettere 50mila stazioni di servizio per veicoli elettrici entro il 2030, sul suolo del Vecchio Continente.

Potrebbe interessarti >>> Davide Cironi: il ritorno con “Le Regine” che hanno segnato la sua storia – Foto

Daimler e Volvo spingono anche da sole sull’elettrico

mercedes eqs
Mercedes EQS (Getty Images)

Daimler e Volvo sono attive anche da sole sulla spinta per l’elettrico. Partendo dai tedeschi, questi starebbero per anticipare di un anno la partenza con i veicoli green, spostando la data dal 2025 al 2024. Questo grazie ai progressi della piattaforma MMA (Mercedes-Benz Modular Architecture), che funzionerà sui veicoli futuri del gruppo.

Passando a Volvo, invece, qui la spinta sull’elettrico è data dal concept Recharge, ovvero una macchina ancora basica che rappresenta il futuro del marchio svedese. L’obiettivo è quello di avere solo macchine green entro il 2030, e per questo la tecnologia è fondamentale.

Potrebbe interessarti >>> Tesla Model S Plaid: fuoco e fiamme sulle strade di Philadelphia

Per questo, il concept Recharge si mostra in modo totalmente diverso rispetto a come sono concepite le automobili attualmente. Infatti, tutta l’esperienza di guida e dei passeggeri è immersa nell’intelligenza artificiale, vera artefice della nuova concezione della casa svedese e dei suoi modelli futuri.

Quando la concorrenza è troppa, dunque, è meglio unirsi per combattere cause comuni. Questo, almeno, è quanto visto con la partnership tra Daimler e Volvo. I due grandi gruppi dell’automotive europeo e mondiale hanno lanciato un’iniziativa comune, capendo che i tempi attuali necessitano di alleanze e non di guerre.