La Jeep che in America sostituì la carrozza coi cavalli | Storia lunga un secolo

La Jeep è una delle aziende dell’automotive più conosciute al mondo. La sua storia parte da lontano e le sue vetture accontentano chiunque.

Jeep Wrangler
Jeep Wrangler (GettyImages)

La Jeep è un marchio statunitense, che nel 1987 entrò a far parte del gruppo Chrysler e recentemente è diventato un marchio registrato del gruppo Stellantis.

Ha fatto la storia dell’automobile con vetture veramente particolari che tutt’oggi vengono apprezzate dai fan in tutto il mondo. Soprattutto grazie a due generazioni su tutte.

La CJ (Civilian Jeep), prodotta dal 1944 al 1986, e la Jeep Wrangler, prodotta a partire dal 1986 per sostituire la CJ in quattro diverse serie (YJ, TJ, JK e JL).

Dalla CJ alla Wrangler fino ai modelli per l’esercito

Jeep Indiana Jones
Jeep (Getty Images)

Tante le vetture che hanno scritto la storia del marchio Jeep, a partire dalla CJ 2A. Prodotta dal 1945 al 1949, fu costruita con il semplice, ma all’epoca nemmeno troppo, obiettivo di sostituire i cavalli nelle fattorie.

A fine anni ’40 venne il momento della CJ-3B. Tuttavia, il primo vero cambiamento su queste automobili si ebbe a partire dal 1953 con la CJ-3B sia dal punto di vista del design che da quello del motore decisamente più potente del predecessore.

Potrebbe interessarti>>> Nuova Jeep Renegade: l’offerta di giugno è imperdibile

Quest’auto venne fabbricata fino al ’68. La CJ-5 invece fino al 1983; si tratta di un vero e proprio fuoristrada. Senza ombra di dubbio, con la costruzione di questa vettura si raggiunse un livello decisamente più alto verso quello che, poi, Jeep avrebbe rappresentato negli anni a venire.

Aveva un passo più lungo, sospensioni migliorate e un maggiore comfort di seduta. Nel 1965 venne equipaggiata con un V6 che raddoppiava la potenza del motore.

Potrebbe interessarti>>> Cabineer: il modulo che trasforma la tua jeep in un comodo camper

il CJ-5, peraltro, è il veicolo Jeep prodotto per più tempo in assoluto. Anche più del CJ-6 che è durato fino al 1981. E’ stato costruito per accontentare i clienti (ha infatti più spazio per il carico e i passeggeri a bordo).

Più pesante, dotato di freni più grandi ed è pure molto potente: oggi i collezionisti ne vanno davvero matti. Nel 1976 venne prodotta la CJ-7 . Fu il primo veicolo Jeep ad avere al suo interno la trasmissione automatica oltre alle porte in acciaio.

Nel 1981 toccò al CJ-8 Scrambler. Un piccolo pickup pensato per tutti quei compratori che desiderano un mezzo spazioso. Anche questa va molto tra collezionisti e appassionati di fuoristrada.

Potrebbe interessarti>>> Fuoristrada o limousine? Force Motors Trax Cruiser, la jeep 12 posti.

Il 40° Presidente degli Stati Uniti, Ronald Reagan, ne aveva una di colore blu nel suo ranch in California.

Jeep Wrangler, il mondo va avanti (fino al 2018)

Jeep Wrangler
Jeep Wrangler (GettyImages)

Anche la Jeep Wrangler ha contribuito a scrivere la storia di questo marchio e non solo. Partendo dalla YJ, prodotta per la prima volta nel 1987.

Questo modello è speciale. Si tratta dell’unica, tra le auto targate Wrangler/CJ, ad essere munita di fari quadrati. Tuttavia, non ha niente a che vedere con la TJ. Nata nel 1997, le sospensioni sono state totalmente riviste e rispetto al passato presenta una guida decisamente più fluida e migliore.

Nel 2004 inizia il ciclo della TJ-L, ma il massimo della popolarità di questa generazione la Jeep la raggiunse con la JK. Un veicolo diventato presto, appunto, fra i più popolari del mondo.

Potrebbe interessarti>>> Se anche i miti passano all’elettrico, le speranze sono svanite

Molto versatile, era caratterizzata da qualche dettaglio davvero particolare: tettuccio e porte rimovibili oltre al parabrezza ribaltabile. Infine, arriviamo alla JKU, prodotta dal 2007 al 2018.

Questa è veramente il massimo oltre che molto funzionale, assolutamente non inferiore ai moderni Suv familiari. Ciò sorprende considerando che le sue caratteristiche storiche sono rimaste invariate. Come, ad esempio, la robustezza.

Jeep militare: bella e “cattiva”

Jeep militare
Jeep militare (GettyImages)

Non possiamo, e tantomeno dobbiamo, dimenticare le Jeep costruite appositamente per i militari. Come, ad esempio, la versione da guerra della CJ-3A.

Potrebbe interessarti>>> Vacanze sostenibili in tempo di Covid | Ci pensa Land Rover

Rappresenta il primo veicolo dell’azienda americana a tinte militari. E’ stato costruito e prodotto dopo la seconda guerra mondiale. In seguito venne costruita anche l’M-38A1, prodotta fino al 1971.

Questa aveva un passo più lungo e un motore più potente: vere e proprie basi per le automobili fabbricate successivamente.