Fiat 500: basta un semplice kit per trasformare la piccola icona italiana in un’auto da rally

Ovviamente sarebbero necessari non pochi adattamenti per ospitare un motore a 4 cilindri da 2,5 litri. Ma per qualcuno ne vale la pena.

Un kit molto particolare questo che vi presentiamo oggi. Perché può trasformare la vostra Fiat 500. Le frontiere del tuning e delle modifiche ormai si sono spinte veramente oltre. Scopriamo insieme il Fubaru Kit.

Fubaru kit
Fubaru kit (web source)

Il Fubaru Kit

Il kit è centrato attorno a una culla del motore su cui è montato il motore Subaru EJ253. La culla ha punti di presa per le sospensioni e i bracci longitudinali, il che significa essenzialmente che il kit (con il motore montato) può essere facilmente montato o smontato (ad esempio per la manutenzione del motore).

Il sensibile aumento delle prestazioni richiede un potenziamento della sospensione anteriore, con dischi pieni forati a croce.  La scatola dello sterzo è stata sostituita con una mini cremagliera. E offre una sensazione migliore e dà al guidatore maggiore sicurezza sul fatto che uno sterzo più veloce faciliterebbe un maggiore controllo, date le capacità prestazionali della conversione.

Come funziona la conversione

Il motore Subaru EJ253 è stato scelto per il suo design compatto. Con cilindri orizzontali sfalsati ma opposti che consentono al motore di stare molto in basso nella parte posteriore dell’auto. Dando una possibilità di utilizzare i sedili posteriori in alcuni modi, conservando un elemento di praticità

Fubaru Kit (web source)
Fubaru Kit (web source)

Ovviamente sono necessari alcuni adattamenti per ospitare un motore a 4 cilindri da 2,5 litri dato che il vano motore in passato doveva ospitare solo un motore a 2 cilindri raffreddato ad aria di circa 500 cc, con il suo periodo ritenuto sufficiente da 12 CV. I modelli successivi vedrebbero 17 BHP e 21 BHP, ma dimensionalmente il motore è rimasto invariato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Fiat 500 “schiacciata” in un museo | Le auto “massacrate” in nome dell’arte e il “dolore” degli appassionati

La conversione è stata progettata principalmente per mantenere le linee iconiche. Davvero minime le modifiche alla carrozzeria. Non sorprende che siano state necessarie concessioni per il raffreddamento ad acqua e per il motore e il cambio Subaru Legacy significativamente più grandi. Tuttavia, se si considerano i modelli 500 originali più sportivi, il 595 e il 695, utilizzavano due sostanziali staffe che tengono aperto il cofano del bagagliaio in modo permanente per facilitare il raffreddamento e la stabilità per far fronte a 37 CV, le modifiche non sono poi così traumatiche.