Carabiniere eroe si lancia in strada e blocca veicolo impazzito | Poteva essere una tragedia – VIDEO

Incredibili le immagini che vi proponiamo. E guardate l’intervento rocambolesco per fermare la folle corsa del mezzo.

Poteva arrecare gravi danni a se stesso. Ma anche agli altri. E’ incredibile il video che vi proponiamo. Poteva essere davvero una tragedia.

Apecar Modena 3
L’intervento del carabiniere

Ha viaggiato zigzag per diversi chilometri. Protagonista un Ape Piaggio 50, come tante se ne vedono. Soprattutto nelle zone di campagna. Ha invaso di frequente la corsia opposta, contromano. E si è rischiato più volte l’incidente. Che poteva assumere contorni drammatici. L’Apecar, infatti, ha sfiorato più volte lo scontro con auto o camion.

Tutto è avvenuto in via San Martino a Campogalliano, in provincia di Modena. Un 51enne, alla guida di un piccolo motocarro, segnalato da alcuni automobilisti e alla fine bloccato dai carabinieri, che avevano stoppato il traffico.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Settimana nera sulle strade italiane: due assurdi incidenti identici

Il video

Le immagini sono state diffuse dall’Arma dei Carabinieri e hanno fatto in pochissimi minuti il giro del web. Il video, infatti, è diventato virale. E un ringraziamento va fatto proprio ai carabinieri per come si è conclusa, senza gravi conseguenze, la vicenda.

Come si vede dalle immagini, infatti, un militare ha intimato l’alt al conducente. Ma il triciclo ha continuato a viaggiare, seppur a velocità meno sostenuta. Permettendo così l’intervento del carabiniere che era impegnato in un posto di blocco lungo la strada.

Il militare ha aperto lo sportello del mezzo, mentre era ancora in movimento, per fermarlo. All’uomo alla guida è stata ritirata patente e il veicolo sequestrato. Sul posto è intervenuto il 118 per le cure. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Piaggio, una storia di innovazione: adesso si elettrizzano scooter e Ape

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Una manovra in auto molto pericolosa: quando è consentita e quando è severamente punita

Ma in tanti ricorderanno per diverso tempo quest’episodio.