Altro che smart working, arriva Buck: la bici che si trasforma in ufficio “ovunque”

L’idea è quella di creare una bicicletta che dia all’utente la libertà di lavorare ovunque e in qualsiasi momento. Chissà come la prenderanno gli impiegati…

Battezzata la bici Buck. Una bici elettrica che unisce le qualità di una bicicletta da città a ruota piccola e di una mountain bike per molteplici utilità. Interessante. Ma non è questo l’aspetto più sensazionale della bici Buck. Scopriamola insieme.

Bici elettrica buck (web source)
La bici elettrica Buck (web source)

La bici Buck

Il modo in cui ci muoviamo è cambiato con una maggiore attenzione a creare la minima impronta sull’ambiente a causa della crisi climatica che stiamo attraversando. Quindi, tanto nelle grandi città afflitte dallo smog, quanto nei piccoli centri, sempre più professionisti utilizzano la bicicletta come mezzo di trasporto personale. Tanto più per il fatto che le biciclette fanno bene alla forma fisica e al benessere generale.

Sul fronte del design, la bicicletta ha un aspetto minimalista molto ordinato, drappeggiato di colore bianco con sezioni nere a contrasto. Poiché la bici è pensata anche per il tempo libero su strade sconnesse, le sospensioni attive e la posizione di guida alta sono adatte allo stesso modo.

Bici elettrica buck (web source) 3
La Bici elettrica Buck (web source)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Al via i pre-ordini della bici elettrica ad alta velocità | Sostituirà i cinquantini

Al pc, ma in bici

L’idea è quella di creare una bicicletta che dia all’utente la libertà di lavorare ovunque e in qualsiasi momento. Una workstation mobile su ruote che offre la libertà di lavorare a proprio piacimento senza la necessità di cercare un posto dove tenere il computer portatile o l’agenda e andare avanti con l’attività corrente.

Bici elettrica buck (web source) 2
La bici elettrica Buck (web source)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Multe per chi guida monopattino e bici elettrica: le sanzioni del Codice della Strada

La bici elettrica Buck ha un supporto per pc portatile che si nasconde elegantemente sotto il telaio della bici quando non è in uso. Nel momento in cui si deve svolgere un compito importante si può parcheggiare la bici, ruotare il supporto per pc portatile in posizione e la postazione di lavoro mobile in piedi è pronta. Serve solo farlo scorrere fuori dalla sezione del telaio della bici e fissarlo alla sella che può essere spostata a 90 gradi per lasciare spazio al cavalletto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> La bici elettrica che va più forte di uno scooter: 60 all’ora con una pedalata

Ingegnoso, no?