MotoGP, il mondiale non è ancora finito: c’è un titolo importante ancora da assegnare | La lotta a due

Il campionato mondiale MotoGP non è ancora chiuso e vede la battaglia per un titolo importante che due piloti stanno cercando di vincere a tutti i costi. Vediamo di cosa si tratta.

Ultimi 2 weekend di gara per il motomondiale, con il titolo MotoGP già assegnato a Misano e vinto da Quartararo, dopo la caduta di Bagnaia mentre era in testa alla gara. Tuttavia, le emozioni non si perdono, anzi c’è ancora un titolo da assegnare.

jorge martin rookie
Jorge Martin (lapresse)

Stiamo parlando del Rookie of The Year, ovvero la gara tra i nuovi piloti del 2021. A inizio anno i neo-rider della MotoGP erano 3, ovvero: Martin, Bastianini e Marini. Quest’ultimo, purtroppo, solo nella parte finale dell’anno ha trovato velocità, mentre gli altri 2 sono andati meglio.

Lo spagnolo di Ducati Pramac, poi, ha decisamente impressionato sin dall’inizio, ma una caduta a Portimao lo ha costretto a saltare varie gare. Bastianini, invece, si è reso autore di diverse rimonte nel corso dell’anno, che gli hanno permesso di stare davanti a Martin.

Potrebbe interessarti >>> MotoGP, a Portimao Quartararo va per vincere: Marquez invece fa lo spettatore

Martin vs Bastianini: il confronto

Partendo da Martin, lo spagnolo al momento si trova 14esimo nel mondiale con 82 punti a meno 5 da Bastianini. Tuttavia, nonostante abbia potuto contare su una Ducati 2021, non ha saputo sfruttarla a dovere a causa delle tante cadute.

Potrebbe interessarti >>> Davide Brivio è già pentito: l’insospettabile decisione del team manager dopo le critiche

bastianini rookie
Enea Bastianini (lapresse)

In questa stagione di MotoGP, però, il campione del mondo 2018 di Moto3, è riuscito a vincere una gara in Austria, confermandosi ottimo prospetto per il futuro. Passando a Bastianini, l’italiano non ha una Ducati aggiornata al 2021, e per questo il suo cammino è stato più difficoltoso.

Col passare delle gare, però, il campione del mondo 2020 di Moto2 si è messo in mostra sempre di più, dando vita a corse in rimonta. Ciò gli permette di stare davanti a Martin di 5 punti in 13esima posizione, grazie pure ai 2 podi ottenuti a Misano, di cui l’ultimo partendo dal fondo della griglia. Insomma nelle ultime 2 gare ci sarà da divertirsi.