La bici diventa il mezzo più sicuro per girare: ecco l’invenzione che cambierà il mondo

Questo sistema di anticaduta dovrebbe arrivare sul mercato entro la fine del 2021. Ecco come si è arrivati all’invenzione

Sempre più spesso, in città, l’utilizzo delle bici è un must. Non solo sulle piste ciclabili. Ma anche per gli spostamenti urbani. Di lavoro e di svago. Ma, soprattutto nel caos, a volte bisogna stare molto attenti, perché una buca, una deviazione o una manovra improvvida possono scaraventare a terra il ciclista. Ma, forse, siamo alla svolta.

Huawei Bicicletta
Huawei Bicicletta (Foto Huawei)

Il sistema anticaduta

L’invenzione arriva dai Paesi Bassi. Con questo sistema, che dovrebbe essere disponibile nei prossimi mesi, sarà pressoché impossibile cadere dalla propria bici. Grazie alla collaborazione tra il marchio tedesco Gazelle e l’Università Tecnica di Delft nei Paesi Bassi questo sistema potrà essere adattato alle e-bike. Le biciclette con pedalata assistita, che stanno proliferando in giro. Anche grazie ai bonus previsti dai governi per via della pandemia da Covid-19.

Biciclette (Gazelle)
La fabbrica di biciclette (Gazelle)

Il Nord Europa, soprattutto, sta avendo un boom di vendite. La Germania, soprattutto, registra nel 2020 numeri record. Ma anche i Paesi scandinavi, che da sempre sono molto attenti alle tematiche ecologiche e ambientali.

Questo sistema di anticaduta dovrebbe arrivare sul mercato entro la fine del 2021.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Dormire in bici? Adesso si può. Ecco la due ruote che diventa un comodo camper  Video

Come funziona

Molto del lavoro è stato effettuato da Gazelle, brand leader del mercato tedesco. Al resto hanno pensato i ricercatori di Delft. Si tratta di un risultato che arriva da lontano, dato che i primi test sono stati effettuati nel lontano 2016.

Il primo prototipo arriva nel 2019 con il sistema implementato sul manubrio che grazie a una controsterzata riesce a stabilizzare la due ruote in caso di perdita dell’equilibrio. Poi le varie ulteriori aggiunte, con i sensori sistemati lungo il telaio, che permettono alla bicicletta di rimanere in posizione verticale. Anche in caso di distrazione. Tutto grazie a un chip che elabora e trasmette informazioni.

Biciclette (Gazelle) 2
La fabbrica di biciclette (Gazelle)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bufera in Campidoglio a Roma, Raggi attaccata duramente: E umiliante

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Trasformare una bici classica in elettrica conviene? Costo e dettagli del kit

Insomma, di esperimenti ne sono stati fatti. E sarebbero stati anche i limitati i difetti. Innanzitutto il peso iniziale del congegno, che era molto elevato. E poi il costo di tutto, che rendeva l’invenzione antieconomica. Adesso, invece, pur non conoscendo ancora il prezzo del sistema, auspichiamo che possa essere accessibile a tutte le tasche. Per rendere ancor più sicuro andare in bici.