La Porsche che conviene comprare oggi: una supercar al prezzo di un’utilitaria

E’ certamente una Porsche atipica. Ma che ha dei tratti caratteristici assolutamente distinguibili. E un prezzo da super affare

Può essere un primo passo, più semplice, ma, soprattutto, più economico, per entrare nel mondo delle auto d’epoca. Peraltro, facendolo con un brand assolutamente storico e di livello indiscutibile a livello mondiale. Porsche.

Porsche 924 Turbo (AutoScout 24)
Porsche 924 Turbo (AutoScout 24)

La Porsche 924 Turbo

E’ certamente una Porsche atipica. La 924 Turbo arrivò sul mercato alla fine degli anni ’70. Grazie alla versione Turbo della 924, a partire dall’anno modello 1979, fu colmata la lacuna in termini di potenza esistente tra la 924 e la 911 SC.

Porsche 924 Turbo (Porsche)
Il retro della Porsche 924 Turbo (Porsche)

La carrozzeria della 924 Turbo si basava su quella della 924. Nella parte frontale si differenziava rispetto al modello base per le numerose prese d’aria: fessure per l’aria verticali nella mascherina frontale per l’aspirazione dell’aria dei freni e del radiatore dell’olio. Quattro prese d’aria tra i proiettori e una fessura per l’aria NACA a destra nel cofano motore per l’aerazione e la ventilazione del cofano motore. Sul cofano posteriore della 924 Turbo era montato uno spoiler posteriore di colore nero. I cerchi in alluminio nel design delle razze erano fissati con cinque dadi ruota invece che quattro (come nella 924 base).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Una Porsche Carrera come non l’avete mai vista | Il prezzo è da capogiro

Le caratteristiche e il prezzo

La Porsche 924 Turbo, prodotta tra il 1979 e il 1984, si distingueva per alcune caratteristiche molto particolari. Proiettori retrattili, portellone in vetro con spoiler posteriore, paraurti integrati nella carrozzeria e lampeggiatori laterali. Quest’ultimi, però, arrivarono solo con la versione a partire dal 1981.

Porsche 924 Turbo (Wikipedia)
Porsche 924 Turbo (Wikipedia)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Sembra strano, ma è l’auto che salvò la Porsche dal fallimento

Il motore in linea a quattro cilindri da 2,0 litri sovralimentato della 924 Turbo erogava una potenza inizialmente pari a 170 CV. Nell’anno modello 1981 l’efficienza dell’aggregato fu migliorata e quindi fu aumentata anche la potenza fino a 177 CV. Tutto ciò le permetteva di toccare i 230 chilometri orari e di passare da 0 a 100 chilometri in circa sette secondi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> La Porsche 911 Turbo col naso storto è ancora più bella

Si tratta, quindi, a tutti gli effetti, di un’auto d’epoca. Che, però, non costa come tale. Basta fare un giro sul web e notare come Porsche 924 Turbo può essere acquistata a una cifra che va dai 5 ai 20mila euro. Un affare.