Abbandonata l’auto più lunga del mondo, 30 metri e 26 ruote, parte l’impresa titanica di restauro

E’ l’automobile più lunga del mondo. Per un periodo non se l’è passata tanto bene ma adesso le cose stanno cambiando.

Abbiamo visto tante automobili da record entrate nel libro dei Guinness in questi mesi ma mai una diventata famosa per le sue dimensioni francamente davvero incredibili.

Limo cars-2
L’auto in compagnia di una “collega” rossa (Motortrend.com)

Si chiama American Dream ed è una limousine tutta Made in USA talmente grossa da far sembrare “piccola” la Ferrari limousine ritratta qui sopra.

L’autovettura è nata negli anni 90 dalla mente del progettista Jay Ohrberg, noto come “Il guru del custom” per aver creato numerose automobili destinate ad Hollywood.

La American Dream, dopo aver vissuto un periodo di splendore presso la struttura di Dezerland Park a Orlando – Florida – ha attraversato un momento di triste abbandono in cui ha rischiato di sparire per sempre.

Ti potrebbe interessare anche -> Avete mai visto un Piaggio Ape limousine? 

American Dream, dalle stelle alle stalle e ritorno

La vettura infatti era stata abbandonata, riducendosi ad un rottame di lamiere arrugginite pronte per il primo sfasciacarrozze.

Car
La limousine American Dream (Autoblog.com)

Ti potrebbe interessare anche -> Cose da ricchi: la Ferrari diventa limousine – VIDEO  

Un vero peccato: con i suoi 30,5 metri, la American Dream – che da qualche parte sotto la sua massa nasconde una Cadillac Eldorado degli anni 70 – è un’opera di ingegneria davvero impressionante e notevole.

L’auto monta due motori e 26 ruote, necessarie per sostenere una massa che supera abbondantemente la tonnellata, peso medio di un’automobile.

Incredibile a dirsi, l’auto aveva perfino una piscina nel bagagliaio ed una piattaforma per il decollo di un elicottero. Ma da attrazione per i turisti la limousine è poi divenuta un rottame, almeno fino ad oggi.

Nel 2019 Mike Manning, direttore dell’istituto Autoseum che si occupa di restaurare vetture in disuso, ha richiesto l’incarico di riportare al suo splendore originale la limousine American Dream.

Ti potrebbe interessare anche -> Cadillac Lyriq, pronti a dominare il mercato 

Sembra che l’Autoseum stia riuscendo nel suo intento: l’auto, smontata in parti per garantire un restauro completo e capillare della vettura, sta piano piano tornando al suo vecchio splendore.

Quando il lavoro di restauro sarà completato – garantisce Manning stesso – la American Dream potrà tornare al suo lavoro di animatrice presso il museo dove ha vissuto gli anni migliori della sua carriera.