Federica Pellegrini da il meglio di se anche fuori dall’acqua: la sicurezza prima di tutto

Federica Pellegrini è la più grande nuotatrice azzurra di sempre, e per questo un personaggio del genere non ha bisogno di presentazioni.

Federica Pellegrini ha ancora una volta marcato il suo essere divina, nonché la più grande nuotatrice italiana di tutti i tempi, grazie alla quinta finale olimpica conquistata. La medaglia non è arrivata, ma potrebbe ancora arrivare tramite la staffetta mista mista, cioè quella con due donne e due uomini.

Per poter avere lo status di divina, comunque, ecco che ci vuole un’automobile all’altezza. Nel corso della sua carriera, per questo, Federica Pellegrini ha stretto varie partnership con diverse case d’auto. Prima toccò a Audi, con la nuotatrice alla guida di A1.

Poi è toccato a Volvo, con la divina che prima ha guidato una V40 Cross Country e poi una XC60 B5. Ancora, ecco le case italiane come l’Alfa Romeo e la Maserati, con Federica alla guida di della Giulietta e della GranTurismo S.

Potrebbe interessarti >>> La Ferrari Europa alla conquista dell’America: il prezzo è da capogiro

Volvo, oltre Federica c’è di più

federica pellegrini volvo
Volvo XC60 (Getty Images)

Federica Pellegrini ha attualmente in essere la sua partnership con Volvo, e appunto come detto guida una Volvo XC60. La casa svedese, però, oltre a questo accordo di sponsorizzazione ha anche tanto altro in piedi.

Potrebbe interessarti >>> Tom Hanks: vende la sua auto con un accessorio molto ingombrante | Ecco gli “annunci”

Difatti, ecco che tra le ultime notizie di luglio spunta una join venture tra Volvo e Geely Holding, che detiene la proprietà della casa svedese. In base a essa ecco che la posizione di quest’ultima va a rafforzarsi proprio in Cina, visto l’aumento della quota del suo patrimonio netto.

Inoltre, Volvo sta lavorando pure con Easypark per nuove funzionalità di parcheggio. Infatti, in diversi modelli del marchio, ecco che saranno inseriti soluzioni innovative relative pure al pagamento del parcometro direttamente dallo smartphone e senza dover incorrere in una multa.