Formula1, si torna a Silverstone: crescono le speranze Ferrari

Dopo un weekend di pausa ritorna la F1, e lo fa in grande stile a Silverstone. Qui gli occhi sono puntati anche sulla Ferrari.

Dopo un weekend di pausa in cui ha regnato il calcio con la fine dell’Europeo poi vinto dall’Italia, ecco che la F1 torna in pista a Silverstone. Un ritorno in Inghilterra in grande stile per il circus, con anche la novità della sprint qualifying.

Per questo dopo tre weekend di gara in cui sono stati persi punti rispetto alla McLaren, la Ferrari ha gli occhi puntati addosso, per tornare a competere per le posizioni più alte dietro a Red Bull e Mercedes. Per questo, arrivano notizie direttamente dal simulatore di Maranello.

Infatti, Leclerc ha riprovato il fondo messo a punto per Silverstone ormai da diversi mesi, e usato dal monegasco già nell’ultimo weekend austriaco nelle libere. Questo, soprattutto se i dati raccolti avranno riscontri sul tracciato inglese, potrebbe aiutare la rossa a spiccare il volo rispetto ai rivali della McLaren.

Potrebbe interessarti >>> F1, il calendario continua a cambiare: via Australia e forse dentro Mugello

Ferrari, la festa per la vittoria dell’Italia

La Ferrari arriva a Silverstone meglio rispetto agli altri grazie alla vittoria dell’Italia all’Europeo contro l’Inghilterra. E come vedete dal tweet, lo scherno nei confronti di Mercedes che era stato subito prima della partita è partito alla grande.

Inoltre, considerando il tracciato inglese, ecco che la rossa di Maranello potrebbe comportarsi bene, in quanto è un circuito su cui il motore è importante ma fino a un certo punto, mentre fondamentale sarà la gestione gomme, soprattutto considerando il cambio degli pneumatici da parte di Pirelli.

Potrebbe interessarti >>> Nigel Mansell lottatore sempre e comunque: ecco cosa accadde

La sensazione è che per questo weekend la Ferrari si sia preparata da tempo, e che fosse un obiettivo importante già da prima della stagione per portare uno degli sviluppi definitivi per la monoposto di quest’anno.

Ciò che noi speriamo, è che in assenza di una vittoria che difficilmente può arrivare, la Ferrari possa con un po’ di fortuna portare sul podio almeno uno dei due piloti, i quali arrivano a Silverstone con un bel bagagliaglio di speranze.