Investito dalla Ferrari, il meccanico perde un piede | Critiche all’organizzazione

Grave incidente al Motor Valley che si sta tenendo in questi giorni in Emilia-Romagna, un meccanico Ferrari colpito da una monoposto.

meccanico ferrari incidente
Meccanici Ferrari (Getty Images)

Il Motor Valley che si sta tenendo in questi giorni in Emilia-Romagna ha visto una tragedia avvenire, quando un meccanico della Ferrari è stato colpito da una monoposto di F1 alla gamba. Purtroppo per lui, i medici non hanno potuto far altro che amputargli il piede.

La macchina in questione era quella del 2017, la SF70H che come gli appassionati sanno è simile alle macchine attuali, in quanto figlia del cambio di regolamento sostanzioso del 2016. Difatti, stiamo parlando di una monoposto che già di per se è grande, poi dal 2016 diventata ancora più enorme.

Certo il meccanico non è mai stato in pericolo di vita, ma la decisione di far riprendere l’evento e la parata delle varie Ferrari da corsa e da strada, ci pare alquanto assurda. Infatti, è sembrata una decisione di cattivo gusto.

Potrebbe interessarti >>> Si sposano in Lamborghini, ma il matrimonio finisce male | Video

Motor Valley, il nuovo automotive è sempre più digitale

Per fortuna, quello occorso al meccanico della Ferrari è l’unico incidente verificatosi al Motor Valley di Modena. Per il resto, ci sono state tante belle presentazioni, dichiarazioni e novità, che traghettano sotto un nuovo aspetto l’automotive.

Il digitale fa infatti la sua parte massiccia all’interno del campo delle automobili, con la gestione dei dati sempre più predominante. Difatti app, ADAS, guida autonoma, per funzionare hanno bisogno di raccogliere informazioni a iosa, e qui fa la sua parte il cloud, che serve a gestire oltre che ad archiviare i dati.

Potrebbe interessarti >>> La McLaren Senna in vendita: da sceicco a venditore di auto è un attimo

Inoltre, dal Motor Valley Fest si imposta su tutti un tema fondamentale, come quello dei simulatori e del sim racing. Ciò c’entra maggiormente col motorsport, ma ha ripercussione anche sul mondo reale, basti pensare al campionato GT o a quello della F1.

Il Motor Valley, dunque, è ormai giunto al termine, ma certamente gli spunti sono tanti. In particolar modo, ciò che spicca su tutto il resto, è che ancora una volta l’Italia dimostra di avere un polo legato all’automotive di altissimo livello e invidiato in tutto il mondo.