Playstation e X-Box hanno le ore contate: Tesla stravolge il mondo dei videogiochi

Quando il mondo dei videogiochi e quello dell’automotive si intrecciano, esce fuori qualcosa di sbalorditivo.

Che cosa ho appena visto! Si sole usare questa espressione quando si assiste a qualcosa di incredibile. Ecco, ciò che è uscito fuori dall’intreccio tra mondo dei videogiochi e mondo dell’automotive è qualcosa di veramente sbalorditivo.

Da anni, ormai, questi due settori si toccano vicendevolmente, con i games che parlano di macchine, come il mitico Need For Speed, oppure quelli con licenza sportiva come F1; con le supercar che assumono aspetti e forme sempre più da game design piuttosto che da vehicle design.

Insomma, quando videogiochi e automotive si incontrano, è sempre una ventata di novità. Questo è quanto successo con Tesla, che ha da poco mostrato al mondo il suo nuovo infotainment, il quale permetterà anche di giocare, come se fosse una console.

Potrebbe interessarti >>> Bambino di un anno spende 8.400 euro per la Tesla della madre: la storia fa il giro del web

Tesla, addio playstation e xbox

Il nuovo infotainment di Tesla rappresenta un passo ulteriore e decisivo dell’azienda americana verso il futuro, affinché questo diventi già presente. Difatti, tramite accordo con AMD, una delle principali società attive nel mondo dei chip, le macchine di Musk potranno permettere ai propri clienti di giocare ai videogiochi, come se fossero davanti a playstation e xbox.

Lo stesso proprietario della casa statunitense, ci aveva mostrato qualche giorno fa come giocasse al famoso action-adventure open world, Cyberpunk 2077. Stavolta, però, la notizia comprende anche altri titoli, non solo già esistenti.

Potrebbe interessarti >>> Tesla si “arruola” in polizia: l’ultima mossa di Elon Musk | Le polemiche non mancano

Infatti, Tesla qualche tempo fa ha iniziato a cercare degli sviluppatori di videogiochi per il sistema operativo Linux, che è quello delle sue macchine. Ciò, apre a tutta una serie di possibilità e di nuovi giochi che, immaginiamo, potranno essere giocati solo ed esclusivamente a bordo della elettrica americana.

Tesla, dunque, prova a rivoluzionare anche il settore dei videogiochi, dopo quello dell’automotive. Quello che è uscito fuori dal connubio tra questi due mondi, potrebbe gettare le basi future delle nuove console e delle nuove automobili, ovviamente da dotare con guida autonoma, perché altrimenti non si può giocare.