Dacia: taglio netto col passato. | Alla scoperta del “nuovo” brand Renault

Dacia si rinnova del tutto a cominciare dal nuovo logo. Scopriamo questo cambiamento e i piani futuri.

Dacia va incontro al cambiamento che questo decennio ha già decretato sul mondo dell’automotive. Infatti, la casa rumena di proprietà di Renault ha deciso di modificare il proprio logo. Quella che vedete in foto è la nuova identità visiva del marchio.

I primi modelli a godere di essa saranno quelli del 2022, a dimostrazione che questi risulteranno fondamentali per il futuro di Dacia. Elettrico, digitalizzazione, sport, questi sono i tre temi che risalteranno in questo decennio per la casa rumena, e che risaltano già dal nuovo logo.

Dalla nuova identità visuale, però, traspare anche semplicità, con linee effettivamente meno impetuose rispetto a prima. Questo, nelle intenzioni dell’azienda, potrebbe andare a sottintendere ancora di più che stiamo parlando del marchio più economico del gruppo Renault.

Potrebbe interessarti >>> Dacia, rinnovamento per MCV Wagon: l’obiettivo si chiama Volkswagen

Dacia, in futuro Bigster e non solo

Dacia Bigster elettrica
Dacia Bigster concept (Dacia fans)

Il futuro di Dacia non è fatto solo di un nuovo logo, ma anche di Bigster. Questo è un SUV che al momento è stato mostrato solo come concept, ma che tra un anno circa dovrebbe iniziare a circolare sulle strade europee.

Esso si porrà come veicolo di medie dimensioni, e che presenta uno stile tutto nuovo rispetto alla classica gamma della casa rumena. Inoltre, Bigster sarà con motorizzazione non solo a benzina, ma anche ibrida, essendo basata sulla piattaforma di Renault CMF-B.

Potrebbe interessarti >>> Dacia Sandero, la terza generazione ha già fallito: ecco il motivo

La scelta di questo nuovo SUV rientra in pieno all’interno della strategia della Renaulution dell’AD De Meo, a capo del gruppo francese. Ancora, poi, proprio per aiutare l’intero marchio a migliorare dal punto di vista comunicazionale, ecco l’arrivo di Xiaoyan Hua-Schwab, vicepresidente della comunicazione anche per quanto riguarda la Lada, e precedentemente all’interno di DS Automobile.

Dacia, dunque, fa le prove di futuro  con il nuovo logo. Questo ispira decisamente maggiore semplicità da parte del marchio rumeno, ma anche concretezza. Questa non è mai mancata ai modelli e alle gamme della casa, e anche per questo decennio le cose non dovrebbero cambiare.