MotoGP, a Barcellona vince Oliveira: problemi assurdi per Quartararo

La gara di Barcellona della MotoGP vede una vittoria al di fuori di ogni pronostico, con la KTM di Oliveira che si prende gli onori della cronaca.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fabio Quartararo (@fabioquartararo20)

Il Gran Premio di Barcellona della MotoGP ci regala una inedita vittoria da parte di Oliveira, pilota di KTM che ha sbalordito tutti e sin dall’inizio ha impresso un ritmo infernale alla gara, prendendosi la seconda vittoria della carriera in classe regina. L’unico a seguirlo è stato Quartararo, che è stato vittima di una delle cose più incredibili mai viste.

Il francese ha chiuso quarto, ma verso la fine della corsa ha visto la sua tuta aprirsi con la protezione che è volata via. Il pilota della Yamaha si è deconcentrato ed è stato autore anche di un lungo nel quale secondo la direzione gara ha preso vantaggio, quindi nonostante sia arrivato terzo, ha ricevuto una penalità.

Davanti a lui, due Ducati, quella Pramac di Zarco secondo e di Miller terzo. Il resto della top ten dalla quinta posizione in poi vede nell’ordine: Mir, Vinales, Bagnaia, Binder, Morbidelli e Bastianini. Gara non buona per nessuno degli italiani, che sono mancati sin dalla partenza.

Potrebbe interessarti >>> MotoGP, a Barcellona sempre Quartararo in pole: italiani a metà

Barcellona, la gara degli italiani

rossi barcellona
Valentino Rossi pilota Yamaha (Getty Images)

Come detto, quindi, la gara degli italiani non è stata granché. Bagnaia e Morbidelli sono partiti male e non hanno saputo rimontare, soprattutto il ducatista. Malissimo Rossi, che 13esimo è scivolato alla curva 10, oggi maledetta per diversi piloti, tra cui anche Marquez.

Forse l’unico dei nostrani di cui si può dire che ha fatto una buona gara, è Luca Marini. Il fratello meno famoso di Valentino, grazie anche ad alcune cadute davanti a se, è riuscito a rimontare fino alla 12esima posizione, tra l’altro nemmeno troppo lontano da Alex Marquez.

Potrebbe interessarti >>> MotoGP: a Barcellona domina “Morbido”, bene gli italiani

Ancora male Savadori, che si prende un altro punto chiudendo 15esimo, ma in realtà tra quelli arrivati a fine corsa è ultimo. La sua performance è ancora peggiore considerando che è arrivato dietro a Martin, il quale dopo una caduta nel giro di schieramento prima della partenza, è dovuto partito dal box.

La gara di MotoGP a Barcellona, dunque, ci regala delle sorprese per quanto riguarda le posizioni di testa. Quartararo non è riuscito a vincere, fermato anche dal problema alla tuta, ma non vede di tanto assottigliarsi il vantaggio che ha in classifica mondiale. Certamente, però, questa corsa può essere una bella ventata per Zarco e Miller, che qualche punticino lo prendono.