Assicurazione auto e moto 2021, come risparmiare, oggi è possibile, meglio online.

Sostenere i costi obbligatori, per il mantenimento di un veicolo in Italia, diventa sempre più impegnativo: capiamo come risparmiare sull’assicurazione.

risparmiare sull'assicurazione auto
Bmw M4 (Pixabay)

Il nostro paese, è quello con i costi per l’assicurazione rc, obbligatoria, più elevati d’Europa, e spesso, ci si “sfoga” contro le compagnie assicurative, ma, la realtà purtroppo, è ben diversa. Principalmente, la colpa, non è in capo all’assicurazione se i prezzi lievitano, la statistica vuole che, i guidatori italiani, sono i più indisciplinati e “distratti”, dunque, il numero di sinistri è maggiore rispetto agli altri paesi, e, se a questo aggiungiamo il numero elevato di frodi e incidenti “falsi”, che vengono architettati ad hoc, ai danni delle compagnie, ecco che queste (che non fanno beneficienza) sono costrette ad aumentare il prezzo delle polizze. Assicurare un veicolo, in alcune città della nostra penisola, è davvero un’operazione finanziaria importante, le più tassate sono quelle del centro-sud: Roma, Napoli e Bari in testa.

Potrebbe interessarti>>>Bollo auto 2021, quali sono le novità per gli automobilisti.

R.C. polizza “Famiglia”: in cosa consiste.

risparmiare su assicurazione auto
Assicurazione familiare (Pixabay)

Già da qualche anno (2007), la Legge 40, conosciuta come Decreto Bersani, aveva sancito la possibilità, data ad un componente del nucleo familiare, di acquisire la stessa classe di merito del parente (convivente) che aveva la più bassa. Ad esempio, il figlio diciottenne, che assicura la nuova auto, gode di uno sconto, non partendo dall’ultima classe di merito (14 CU), ma ereditando la prima classe di merito dal papà. Ovviamente, a parità di condizioni e di veicolo, la polizza emessa con decreto Bersani, è di importo leggermente superiore rispetto alla polizza “madre” dell’avente diritto, ma il risparmio garantito.

A febbraio dello scorso anno, la possibilità di “sfruttare” la classe di un convivente, è stata ampliata: mentre prima si poteva usare solo per veicoli della stessa tipologia (auto/auto o moto/moto), oggi si ha la possibilità di ottenere lo sconto anche per mezzi diversi; ad esempio, se non ho mai posseduto una vettura, ma ho la prima classe bonus malus con un motociclo, assicurando una prima auto, beneficerò della stessa scontistica che ho sul veicolo a due ruote.

Potrebbe interessarti>>>CASHBACK di stato, funzionamento e vantaggi per gli automobilisti

Assicurazione Online, conviene?

come risparmiare polizza auto
Crash test (Pixabay)

Il panorama di compagnie assicurative, oggi, è davvero molto vasto, e, le offerte forse troppe. Abbiamo le compagnie classiche, quelle online, i broker, le finanziarie, le banche, e addirittura le poste, che si occupano di rc auto. La prima cosa da fare, per capire dove conviene, è utilizzare uno dei compratori di polizze online, ce ne sono molti, i più utilizzati al momento sono due: facile.it e segugio.it. Inserendo tutti i dati del proprietario del veicolo, seguiti dai dati del mezzo (in questo caso è tutto molto facile, perché di norma, conoscendo la targa, questi portali sono collegati con i registri Ania e, se il veicolo è già stato assicurato in passato, è già registrato e quindi i campi si auto compilano), ed infine, i dati del conducente se diverso dal proprietario, si ottengono in pochi secondi una serie di preventivi standard.

Tutti i preventivi, ovviamente, sono modificabili in base alle proprie esigenze e si posso aggiungere altre specifiche come: le polizze per il furto, gli atti vandalici, il soccorso stradale, o, ancora aumentare i massimali di responsabilità civile e così via. La comodità delle polizze web, oltre al risparmio garantito, è che sono accessibili 24 ore su 24, ed in molti casi, effettuando il pagamento online, ci si può emettere la polizza da soli, da casa, anche nei giorni festivi, addirittura, a volte, senza necessità di inviare documentazione cartacea.

Potrebbe interessarti>>>Auto per neopatentati: Smart Promossa, ma attenzione all’usato.

Assicurazione furto e incendio

polizza furto e incendio
Auto incendiata (Pixabay)

Nel caso si acquisti un’auto da un rivenditore o una concessionaria, spesso, pagando a rate tramite finanziaria, vengono offerti servizi assicurativi compresi, di solito molto convenienti, ma fate attenzione a leggere tutte le clausole e quanto, queste polizze incidono sulla rata che andrete a pagare e, soprattutto, quant’è la loro durata. Assicurare il finanziamento, vi darà una serenità in caso di furto dell’auto, perché non vi troverete a dover pagare un veicolo che vi è stato sottratto, ed eviterà buona parte della burocrazia per l’estinzione del prestito, dal momento che a seguito di “delega”, sarà la finanziaria stessa ad espletare tutte le pratiche per il rimborso con l’assicurazione e voi, sarete liberati dal pagamento delle mensilità. Ovviamente se il valore di rimborso da parte dell’assicurazione dovesse essere superiore alla rimanenza prestito, verrete ristorati dalla finanziaria per tale importo.