Il viaggio più assurdo della storia: percorre 400 km a bordo di un mezzo speciale | Velocità: 8 km all’ora

Ed è davvero “Una storia vera” il titolo del film di un famoso regista americano che commemora un’impresa incredibile realizzata da un pensionato. Il tutto per un problema di famiglia molto grave.

A volte, serve tanta fantasia per creare una sceneggiatura accattivante in un film. Altre volte, la realtà è così sorprendente che ci riserva storie degne di Hollywood. Quella di Alvin Straight è una di quelle vicende così epiche ed incredibili che ci verrebbe da considerarla una fake news se non avessimo prove concrete che è avvenuta sul serio!

the guardian
Una scena del film “A Straight Story” (The Guardian)

Quello che fece nel 1994 Alvin, pensionato residente in uno degli stati federali nord americani, sarebbe passato alla storia anche grazie al film a lui dedicato da David Lynch, chiamato “A Straight Story”, “Una storia vera” nella traduzione italiana. All’uomo quell’anno arrivò una notizia tremenda: suo fratello Lyle aveva avuto un infarto e rischiava di morire.

Non vedendo il parente da anni, Alvin decise ovviamente di raggiungerlo il prima possibile. Ma all’età di 73 anni, senza nessuno che potesse dargli un passaggio e con la patente ormai scaduta, come poteva fare? Semplice, in soccorso dell’uomo sarebbe arrivato il mezzo più umile ed assurdo mai visto nella storia dell’automobilismo USA.

Una moderna Odissea

Alvin sfrutto un cavillo legale che gli consentiva di guidare anche senza patente una motofalciatrice della celebre ditta John Deere come quelle che si usano per rasare l’erba dei prati pubblici o privati. Il pensionato allestì in tutta fretta un rimorchio con tutto il necessario per il lunghissimo viaggio che lo attendeva e si mise in viaggio alla volta del Wisconsin, distante centinaia di chilometri da casa sua!

Tribstar
Una foto del vero Alvin Straight (Tribstar)

Con il veicolo, un modello risalente al 1966, Alvin Straight percorse i 390 chilometri che separavano casa sua da quella del fratello Lyle alla velocità soporifera di 8 chilometri orari! L’impresa durò sei settimane al termine delle quali Alvin riuscì effettivamente a raggiungere il fratello a Mount Zion, sincerandosi delle sue condizioni di salute come si vede nel film di David Lynch.

Ti potrebbe interessare anche -> E’ il mezzo per tagliare l’erba più veloce del mondo – VIDEO 

Alvin è morto nel 1996 all’età di 76 anni: al suo funerale secondo i testimoni era presente anche un tosaerba John Deere come quello usato nella sua celebre impresa che avrebbe seguito il corteo funebre. Della sua vita ci rimarrà per sempre questa straordinaria impresa che testimonia la forza d’animo di un uomo disposto a fare l’impossibile per rivedere suo fratello. Conoscevate questa storia?