La supercar spagnola che fa tremare le Bugatti | Di certo non l’avete mai vista.. ecco perché

E’ un marchio che tanti pensavano scomparso: parliamo di Hispano Suiza che opera da quando la Seat non era nemmeno nata. Recentemente, la casa ha proposto una supercar che ci ha fatto davvero impazzire!

In un mercato decisamente saturo di supercar che dovrebbero essere esclusive ma che troppo spesso finiscono per assomigliarsi tra loro in modo quasi sospetto, è bello vedere che ci sono marchi capaci di mantenere una grande originalità nella progettazione delle proprie autovetture. Quando si parla di marchi con secoli di storia del resto, questo è il minimo che possiamo aspettarci.

HQwallpapers
Un posteriore da sballo (HQWallpapers)

Il marchio Hispano Suiza non è esattamente l’ultimo arrivato sul mercato europeo, dato che produce automobili fin dal 1904, risultando la casa spagnola ancora attiva più antica che troviamo sul mercato. Hispano Suiza ha costruito un po’ di tutto, motori per aeroplani inclusi, ma la cosa che gli è sempre riuscita meglio sono a mani basse le supercar. La Carmen ne è la prova.

Presentata al Salone di Ginevra del 2019 in grande stile, la Hispano Suiza Carmen Boulogne è una di quelle auto capaci di farvi girare la testa già alla prima occhiata. L’automobile ha una linea inconfondibile, prestazioni eccellenti e soprattutto personalità da vendere: soprattutto, è in linea con la transizione ecologica.

Oltre mille cavalli

L’automobile prende i nome da una città francese. Ma come? Non era spagnola? Calma, le Carmen Boulogne sono tutte assemblate a mano rigorosamente a Barcellona, in Spagna. Boulogne è un omaggio verso la città francese dove le H6 della casa iberica trionfarono alla George Boillot Cup per tre anni di fila, dal 1921 al 1923.

HQw
Definizione di stile in una foto (HQWallpapers)

Siamo piuttosto sicuri che pure la Carmen potrebbe portare a casa qualche risultato utile in gara visto che sfoggia un incredibile motore da 1.100 cavalli completamente elettrico. Difficilmente però qualcuno sarà così folle da portarla in pista dove potrebbe scheggiarsi la carrozzeria dato che ne sono state costruite solo 5 al prezzo unitario di ben un milione e 65.000 Euro.

Ti potrebbe interessare anche -> La Veyron spagnola, un mostro poco noto da quasi 400 all’ora 

Come ulteriore schiaffo alla miseria, un tale collezionista di nome Michael Fux ha pagato una “penale” di altri 300.000 Euro pur di avere la sua Carmen di colore viola. Giusto per distinguersi. Poco da dire, Hispano Suiza si è davvero superata con questa supercar, passateci il gioco di parole. Una vettura ricca di stile e storia capace comunque di mettere a tacere le rivali su strada senza troppe difficoltà, se la situazione lo richiede.