L’arrivo della nuova Honda Hornet è vicino | Ecco una foto interessante che la “svela”: sarà così?

C’è trepidazione tra i fans del marchio Honda che aspettano da mesi notizie sulla nuova Hornet. L’iconica moto tornerà con una veste moderna che potrebbe somigliare molto a questa in foto.

I fans del marchio giapponese non stanno più nella pelle: non da quando Honda ha annunciato ufficialmente con tanto di video teaser integrale il ritorno di uno dei modelli a due ruote più amati mai giunti in Europa tra gli anni 90 e 2000. Stiamo parlando ovviamente della Honda Hornet, forse la moto più famosa prodotta dalla Honda che pure ha sfornato tanti modelli di moto leggendari.

YTtb
Honda Hornet, un ritorno imminente (YouTube)

Arrivata ufficialmente sul mercato nel lontano 1996, la Hornet è durata ben dieci anni sul mercato mondiale. Il suo nome che significa letteralmente “calabrone” ben rispecchia il rombo del motore quadricilindrico da 40 cavalli che spingeva il modello standard a disposizione della clientela, anche se la versione più famosa della moto resta sicuramente la 600, comparsa in tanti media occidentali.

L’annuncio del ritorno tanto atteso di questo piacevole modello è arrivato finalmente a fine 2021 all’EICMA – Milan Motorcycle Show per i profani – dove Honda ha trasmesso pure un cortometraggio in cui si vede la shilouette della motocicletta destinata alla produzione in serie. Qualcuno ha già provato ad interpretare quel poco che si vede nel video per capire che aspetto avrà la nuova moto.

Supposizioni interessanti 

Secondo il designer giapponese Shinji Miyakubo l’aspetto della Hornet andrebbe a coniugare fondamentalmente tre correnti estetiche: quella di fine anni 90, quella di inizio 2000 e quella più moderna che sembra ricalcare – sicuramente in modo involontario – anche il design della prossima motocicletta elettrica del marchio Triumph di cui vi abbiamo già parlato molto in passato.

Insta
Uno dei rendering grafici che troviamo online (Instagram)

Miyakubo ritiene piuttosto accurati i rendering digitali come quello che vedete qui sopra, creati da grafici che hanno cercato di interpretare l’aspetto finale del prodotto destinato alla produzione in serie, impazienti di sapere ufficialmente qualcosa in più sulla motocicletta giapponese in arrivo quest’anno.

Probabilmente – sempre secondo le indiscrezioni non ufficializzate dalla casa – dovremo dire addio all’iconico motore a quattro cilindri in favore di un più contenuto propulsore bicilindrico che potrebbe comunque garantire prestazioni più che sufficienti per correre un po’ in autostrada, magari su una Autobahn tedesca dove non ci sono nemmeno dei limiti di velocità. Il tempo ci dirà se queste indiscrezioni sono pura fantasia o hanno del fondamento.

Ti potrebbe interessare anche -> Triumph mantiene sempre la parola | Ecco la prima elettrica