Inseguimento folle a Padova: la Fiat 500 arriva a quasi 200 chilometri orari!

Un inseguimento degno di Bullit quello che si è svolto a Padova dove i Carabinieri hanno registrato la velocità di un’automobile in fuga. La piccola utilitaria ha sfiorato i 200 chilometri orari in città!

Sarà capitato un po’ a tutti di vedersi recapitare a casa una multa per eccesso di velocità: di solito, la sanzione fa anche arrabbiare perchè magari scatta per aver superato di pochissimo il limite di velocità consentito. Non pensiamo che molti di voi abbiano mai spinto la propria city car a quasi duecento chilometri orari nel cuore della notte, in una piccola cittadina…

Carabinieri
Le Alfa dei Carabinieri si sono dovute impegnare stavolta (Facebook)

Per questo è ancora più incredibile quanto è accaduto a Padova in questi giorni, dove una donna di 25 anni ha portato al limite la sua piccola utilitaria nel tentativo di sfuggire ad alcuni Carabinieri che volevano fermarla per una presunta rapina. A quanto pare infatti la spericolata ragazza, assieme a due complici, avrebbe avuto intenzione di rapinare un bar locale.

E’ successo tutto attorno alle 22: un uomo dopo aver chiuso la sua attività ed essere entrato in macchina si è accorto che una Fiat 500 con tre persone a bordo lo stava seguendo. Preoccupato perchè aveva con se i 3.500 Euro di incassi giornalieri, l’uomo ha teso una trappola ai sospetti chiamando il 112. Ma all’arrivo della pattuglia dei militari, ecco scatenarsi l’inferno.

La chiamano Hamilton

Quando l’Alfa dei Carabinieri è arrivata sul posto, si è subito trovata contro una degna rivale: la 25enne al volante infatti si è rivelata parecchio abile al volante e – secondo la testimonianza dei Carabinieri che l’hanno inseguita – ha spinto la piccola utilitaria italiana a ben 180 chilometri orari per le vie fortunatamente deserte del centro di Padova.

Fiat.it
Tutto sommato, una buona pubblicità per la city car (Fiat.it)

Considerando che la 500 secondo i dati ufficiali non dovrebbe nemmeno superare i 170 chilometri orari, viene da chiedersi se non si trattasse di un modello Abarth o se i militari non si siano sbagliati. Fatto sta che sono rimasti così sorpresi dalle abilità al volante della presunta ladra da soprannominarla “Hamilton” come il pilota di Formula Uno.

Ti potrebbe interessare anche -> A 420 in Autobahn: ecco cosa rischia l’autore del video 

Al di là della sorprendete vicenda, è una vera fortuna che nessuno si sia fatto male e che l’inseguimento si sia svolto di notte quando per strada non c’erano passanti. Le conseguenze potevano essere drammatiche. Le tre persone a bordo della 500 sono in stato di arresto: a bordo dell’auto incriminata – così sembra – c’erano degli attrezzi per svaligiare appartamenti.