Michael Schumacher, “l’operazione” è stata un fallimento: tutti delusi dal risultato inferiore alle attese

Michel Schumacher è entrato a pieno titolo nella storia della Formula Uno grazie alla conquista di ben sette titoli mondiali. Riuscire a eguagliarlo per chi viene dopo di lui è tutt’altro che semplice, ma anche uno come lui non sempre riesce a ottenere il massimo.

Nonostante siano trascorsi ormai diversi anni dal suo addio alle corse, Michael Schumacher rappresenta ancora oggi un idolo sia per gli appassionati sia per i giovani che sognano di arrivare in Formula Uno. Tra i punti di forza dell’ex ferrarista c’erano certamente la determinazione e la grinta, pur continuando a essere sempre leali con gli avversari. Proprio per questo i successi ottenuti in carriera sono stati tutti ultra meritati e l’idea che ora nel Circus sia arrivato suo figlio Mick non può che suscitare un moto di commozione. Il ragazzo è già entrato nell’orbita della scuderia di Maranello e in tanti si augurano un giorno di poterlo vedere al volante di una “Rossa”.

Michael Schumacher
Foto: Wikimedia Commons – Autore: Michael Cooper / ALLSPORT

Analizzando quanto fatto nel corso della sua carriera è davvero difficile individuare qualcosa di negativo. E invece una piccola nota stonata emerge proprio ora. Recentemente è finita all’asta una sua Mercedes, ma il ricavato è stato decisamente al si sotto delle aspettative.

L’auto di Michael Schumacher non esalta gli appassionati: cosa è accaduto

Entrare in possesso di qualcosa appartenuto a Michael Schumacher per qualcuno può essere un sogno. Ma non sempre questo può essere accessibile a tutte le tasche proprio perché il legame con il tedesco accresce il valore di quell’oggetto, indipendentemente di cosa si tratta.

Solo pochi giorni fa, però, non tutto è andato come si sarebbero aspettati gli organizzatori di questa iniziativa. La C63 AMG station wagon assegnata da Mercedes quando l’ex pilota era tornato a gareggiare in Formula Uno con la scuderia è infatti stata messa all’asta, ma non ha generato così tanto interesse. Bonhams l’ha infatti messa in vendita in occasione dell’asta Les Grandes Marques pensando a una stima tra i 50 e i 100 mila euro. E invece chi l’ha acquistata ha speso “solo” 27.600 euro.

La Mercedes appartenuta a Michael Schumacher

Il risultato non può essere quindi considerato positivo per il venditore anche per le carratteristiche della vettura. A bordo sono presenti diversi optional, che hanno incrementato di 20 mila euro il valore rispetto al prezzo di listino.

LEGGI ANCHE >>> Mick Schumacher rompe il silenzio sul padre Michael: “Non posso più parlare con lui” – Un dramma per tutti

Nel momento in cui l’ex numero 1 ha smesso di utilizzarla l’auto è passata a uno svizzero tra il 2011 e il 2015, che l’ha poi ceduta a un ingegnere Mercedes-Benz in Germania. L’ultima revisione risale a pochi mesi fa. In quell’occasione i chilometri rilevati sono stati 152 mila.