Jeep e fuoristrada: ecco quale comprare con soli 2mila euro | La garanzia è Mercedes – FOTO

Conoscevate questo fuoristrada di origine coreana? Ha qualcosa di tedesco dentro di se oltre ad una linea molto originale e un buon motore. Una perla asiatica difficile da trovare. 

Gli anni novanta secondo molti osservatori del mondo dell’auto hanno segnato il boom di vendite di numerose case asiatiche sul mercato occidentale – europeo e nord americano – con nomi come Daewoo e Subaru che sono diventati dei veri colossi del settore in poco tempo specie grazie a modelli iconici che ancora oggi sono molto ricercati dai fans.

CMA
Ssangyong Korando (Exchange and Mart)

Un marchio che ci ha messo di più ad arrivare a certi livelli e che di recente ha affrontato pure una dura crisi economica è Ssangyong, casa coreana attiva addirittura dagli anni 50 che si è affacciata sul mercato occidentale con una certa regolarità a partire dal 1983, anno in cui uscì la prima serie del Korando ispirata ancora alle Jeep americane del periodo.

La seconda serie di questa vettura però si rivelò un fulmine a ciel sereno sul mercato: presentato al Salone di Francoforte del 1995, il Ssangyong Korando spiccò subito tra i fuoristrada del periodo a causa della sua originale linea. Se in Italia il marchio coreano è famoso – purtroppo – soprattutto per una sua creazione esteticamente ributtante ossia il Rodius, è un peccato che il Korando sia stato accantonato molto rapidamente…

L'”interno” è Mercedes-Benz

Secondo alcune fonti, il nome Korando nascerebbe dalla frase inglese “Corea can do”, uno slogan positivo con cui il marchio voleva iniziare a macinare numeri interessanti su quello stesso mercato che iniziava a dare enormi soddisfazioni a case come Honda, Subaru e Daewoo. Il Korando contava pure su un importante asso nella manica Made in Germany.

CArMagz
Gli interni sono spartani, come si conviene ad un fuoristrada (CarMagz)

La Korando venne infatti proposta con varie motorizzazioni, ora diesel – rivelatesi le più affidabili – ora a benzina con propulsori che passavno dai 2,3 ai 2,9 litri. Tali motori non erano una creazione esclusiva coreana e derivavano da un sodalizio con la affermata casa Mercedes-Benz, una scelta rivelatasi vincente.

Ti potrebbe interessare anche -> Comprare questa brutta auto è un’idea geniale, ecco perchè 

Secondo alcuni quotidiani, con la sua età non più rosea, la seconda generazione del Korando si avvia a diventare un’auto d’epoca. Un investimento che al giorno d’oggi costa più o meno 2.000 Euro – i prezzi variano enormemente – potrebbe quindi rivelarsi vincente per un futuro nemmeno troppo lontano. Con la sua linea particolare, il Korando potrebbe diventare presto un feticcio per i collezionisti. I propulsori Mercedes dal canto loro vi garantiscono che il 4×4 arriverà integro al momento in cui potrete rivenderlo. C’è da rifletterci su…