Dalla benzina al diesel fino al GPL: dove “risparmiare” sul carburante in Italia prima che sia troppo tardi

La questione carburante si sta rivelando davvero di importanza nazionale ed internazionale. Non è più un’opinione, come dimostrano i dati. Non ci sono solo cose negative da elencare, ma anche “positive”.

Lo abbiamo spiegato di recente e, purtroppo, la situazione non pare essere affatto cambiata in positivo. Non si ferma infatti l’aumento dei prezzi del carburante, che sono in continua e costante crescita in Italia (e non solo) da mesi. Dalla benzina al GPL, davvero ogni alimentazione per auto e motociclette è stata colpita senza che venisse risparmiato alcun consumatore.

Carburante in Italia, i prezzi (Web source)
Carburante in Italia, i prezzi (Web source)

Ed adesso i prezzi alle stelle non intendono proprio diminuire. Certo, da qui in avanti la situazione può variare, anche se i dati elaborati da Quotidiano Energia e basati su quelli dei gestori al Mise rendono più chiaro possibile il quadro dell’andamento dei prezzi sul nostro territorio che, di sicuro, fa sorridere poche, pochissime persone.

Prezzo carburante, i prezzi fanno paura: tutto quello che c’è da sapere

I prezzi del carburante, come dicevamo, fanno davvero poco sorridere. Ed entrando più nel dettaglio della questione, è facile comprenderne il motivo. Il prezzo medio nazionale della benzina, in riferimento a quanto constatato solamente cinque giorni fa, ha sfiorato l’1,769 euro al litro.

Un aumento di cinque centesimi rispetto al giorno precedente. Per il diesel si attesta all’1,639 euro al litro, con un aumento di sei centesimi. Finora abbiamo parlato del self service, ma se andiamo a vedere il prezzo medio dai gestori la situazione non migliora affatto ed anzi, peggiora se possibile.

Carburante in Italia, i prezzi (Web source)
Carburante in Italia, i prezzi (Web source)

1,901 euro al litro per la benzina ed 1,777 per il diesel. Per quanto riguarda il GPL, che già negli scorsi mesi aveva subito un aumento vertiginoso del prezzo, passa da un minimo di 0,813 euro ad un massimo di 0,837 al litro.

Come fare, quindi, a trovare le soluzioni migliori in un momento così delicato? Per quanto riguarda benzina e diesel, Quotidiano Energia ha pensato di mostrare i prezzi dei due tipi di carburante che si possono trovare in vari distributori. Di seguito:

  • Agip Eni: benzina (1,785 euro al litro), diesel (1,646)
  • Q8: benzina (1,784), diesel (1,655)
  • Api IP: benzina (1,775), diesel (1,646)
  • Esso: benzina (1,769), diesel (1,637)
  • Tamoil: benzina (1,758), diesel (1,648)
  • Senza logo: benzina (1,634), diesel (1,622)

Questa la situazione che, in alcuni casi, è più sostenibile. Tuttavia, il trend è tutt’altro che positivo. I dati lo dimostrano, così come l’evoluzione di una questione che rimane tale ormai da mesi e mesi.

Potrebbe interessarti>>> MG è più viva che mai: già disponibile in Italia la ZS | Suv benzina o elettrico ad un prezzo incredibilmente basso

Difficile dire quando potrà cambiare nuovamente in meglio, ma una cosa è certa. Per automobilisti o motociclisti che siano, in molti casi persone normali che lottano ogni giorno per sbarcare il lunario, pensare a risparmiare pure per viaggiare è tutto tranne che rassicurante.