Aveva un “Panzer” in garage, dopo l’arresto l’84enne ha dichiarato: “Non sono un simpatizzante nazista..”

Va bene volere un SUV, va bene pure possedere uno di quei mezzi corazzati che si usano per la protezione personale, se si ha il denaro per farlo, ma così è troppo: quest’uomo ha passato il segno.

Un caso assurdo quello che si è verificato con un pensionato di ben 84 anni, appassionato evidentemente di “felini” di grosso tonnellaggio. La persona in questione infatti è stata sottoposta ad un’indagine dopo che le autorità hanno trovato un Panther nel suo garage. No, non parliamo della marca britannica né ci stiamo riferendo alla Jaguar in modo creativo…

wiki-40
Il Panther è uno dei più temuti carri armati dell’ultimo conflitto mondiale (Wikipedia)

E’ successo a Kiel in Germania dove un 84enne è stato arrestato per aver conservato nel garage sotto casa un carro armato Panzer V Panther, un mezzo corazzato da 45 tonnellate usato nell’ultima guerra mondiale proprio dall’esercito tedesco. Nel caso ve lo stiate chiedendo, in Germania una cosa del genere è illegale.

A quanto pare però, questa persona è riuscita a nascondere nel garage il mezzo da guerra molto a lungo: “Non sono un simpatizzante nazista, è un progetto di restauro in cui mi impegno da una vita”, avrebbe spiegato l’uomo alle autorità che si sono presentate a casa sua per verificare la presenza del carro armato.

Ti potrebbe interessare anche -> Ruba un carro armato e fa un disastro in città | Il video è da GTA 

Ora cosa rischia il pensionato?

Il contesto legale risale al 2015 ma la sentenza è arrivata solo adesso: l’uomo ha ricevuto una pena sospesa di 14 mesi ed una multa da pagare per le spese di rimozione del corazzato che non montava i cingoli. Nel garage dell’uomo sono state rinvenute altre reliquie della guerra tra cui un cannone antiaereo: praticamente, un museo fai da te.

Warhistoryonline
La rimozione del Panther non è stata facile ne veloce (WarHistoryOnline)

Ti potrebbe interessare anche -> In USA hanno un problema con i carri armati: un altro furto!

Per rimuovere il carro armato dalla proprietà dell’anziano collezionista, lo Heer tedesco ha dovuto schierare venti militari che hanno trainato il corazzato con un cingolato da guerra per poi caricarlo su un autoarticolato: il Panther verrà con tutta probabilità acquistato da un collezionista in un paese dove il possesso di un mezzo del genere è legale.

A salvare l’84enne da una pena più severa, il fatto che il mezzo non fosse in grado di sparare: secondo il giudice, se il carro armato fosse stato completamente inattivo non ci sarebbero stati problemi. La presenza di ruggine nella canna ha dimostrato che l’uomo non era interessato ad azionare la macchina da guerra. Tuttavia, i magistrati hanno fatto notare che basterebbe una pulizia accurata per riportare il Panther in condizioni di combattimento.

Ti potrebbe interessare anche -> Altroché bici, nella vita reale Don Matteo ha un’auto da guerra 

Il cannone da 75 millimetri del mezzo sarà quindi disattivato così da non costituire più una minaccia. Che ne pensate di questa storia? Secondo voi è legittimo detenere mezzi da guerra non attivi in casa o è comunque un pericolo?