E’ successo di nuovo, la moda di rubare carri armati dilaga in America | Un’altro video incredibile

Dopo la famosa “tank rampage” che ha visto come protagonista un M60, negli USA fa scalpore un nuovo furto “corazzato”. 

M577 apc
Un corazzato come quello dell’incidente (Wikipedia)

Ricorderete forse l’articolo che descriveva la cosiddetta “tank rampage” operata da un veterano del Vietnam che decise di rubare un carro armato, provocando danni incalcolabili e dando vita ad un lungo inseguimento.

Bene. Non si tratta di un caso isolato: negli USA infatti è successo anche in un’altra occasione che un veicolo corazzato originariamente destinato ai campi di battaglia scorrazzasse per le strade della Virginia.

Il protagonista di questo assurdo furto è un militare in servizio ai tempi dell’incidente, il comandante di compagnia Joshua Philip Yabut di 29 anni.

L’uomo senza un’apparente ragione decise di guidare il veicolo cingolato per le strade di Ritchmond, la cittadina dove era di stanza, eludendo la sorveglianza dei suoi superiori nel corso di un’esercitazione.

La fuga di Ritchmond durò ben due ore, documentate tra l’altro da alcuni post Twitter inviati sul social dal militare stesso.

Ti potrebbe interessare anche -> Ruba un carro armato, l’inseguimento con la Polizia – VIDEO 

La folle fuga del comandante Yabut.

Apc
Un momento della fuga (NBC News)

Yabut era alla guida di un Armored Personal Carrier M557 da oltre 9 tonnellate: praticamente, si tratta di un trasporto truppe modificato come carro comando, fornito quindi di apparecchiature radio supplementari.

Utilizzato per un periodo anche dall’Esercito Italiano, questo veicolo non monta armi ma resta comunque pericoloso nel traffico per il suo peso e soprattutto per gli imponenti cingoli capaci di schiacciare un’auto.

L’uomo alla guida dell’APC era invece armato con la pistola d’ordinanza. Tuttavia, per fortuna Yabut non era intenzionato a fare del male a nessuno ed avrebbe “solo” guidato per le strade, seguito dalla polizia.

Ti potrebbe interessare anche -> L’auto di Don Matteo, quale bici, è un carro armato 

L’uomo avrebbe spinto per due ore l’APC alla velocità di 65 chilometri orari, scatenando il panico per le strade di Ritchmond prima di arrendersi spontaneamente, fermando il mezzo di fronte al municipio locale.

Durante la sua folle corsa, Yabut avrebbe caricato alcune foto sul suo account Twitter, poi requisite dalla Polizia per e indagini, scrivendo frasi comiche come: “Non saprei proprio come scendere da qui”.

Alla fine, le indagini chiuse nel 2018 – lo stesso anno dell’incidente – determinarono che il militare aveva assunto droghe allucinogene e che questo avrebbe portato al suo folle gesto.

Nessuno si fece male durante l’incidente né ci furono danni eclatanti: nessuno a parte Yabut che avrà presumibilmente dovuto spiegare la sua malefatta ad un furioso ufficiale superiore.

Di seguito, il video di uno spezzone del folle inseguimento.

Ti potrebbe interessare anche -> Come sarebbe guidare un carro armato? Il Rezvani Tank