Ferrari F340 Competizione: Gullwing mette insieme due miti del passato, il risultato è sconvolgente – FOTO

Per ogni Ferrari entrata a far parte dell’immaginario collettivo, ci sono appassionati di automobili che non possono fare a meno di riportarle nel presente.

La Ferrari ha una leggenda alle spalle che parte addirittura da prima della seconda guerra mondiale ed ancora oggi viene ritenuta una delle aziende più incredibili della storia dell’automobilismo. Ha fatto innamorare milioni di persone in tutta Europa e pure dall’altra parte del mondo dove, tanto per cambiare, si sono ispirati ad una meravigliosa vettura costruita molti anni fa dal cavallino rampante.

Ferrari F340 Competizione
Ferrari F340 Competizione (Web source)

Potrebbe interessarti>>> La Ferrari 599 si trasforma in Kode57: la supercar giapponese dal prezzo stratosferico

Ferrari, ritorno al passato: 456 e 340 Mexico berlinetta, storie rosse

Due Ferrari in una. Non è un nuovo slogan pubblicitario per tentare di trovare nuovi clienti, ma la descrizione di un veicolo costruito dal tuner Gullwing America. La cosiddetta Ferrari F340 Competizione si ispira a due auto in particolare: Ferrari 456 e Ferrari 350 Mexico Berlinetta.

Ferrari F340 Competizione
Ferrari 456 (Web source)

Potrebbe interessarti>>> La Ferrari Purosangue: svelate le caratteristiche del suv di Maranello | Il VIDEO della prova su strada

FERRARI 456: è una Rossa coupé prodotta dal 1992 al 2003. Al suo debutto rappresentava la massima espressione tecnologica della Ferrari grazie a caratteristiche tecniche e soluzioni innovative che sarebbero state sviluppate alla grande negli anni a venire. L’auto era dotata di un motore V12 montato sull’anteriore del veicolo – a differenze delle altre Ferrari dell’epoca. In più, con undici anni di “vita”, è l’auto del cavallino più longeva di sempre. Il design fu affidato a Pininfarina che la rese il veicolo Gran Turismo di riferimento del settore dell’automotive, riuscendoci per oltre una decade.

Ferrari F340 Competizione
Ferrari 340 Mexico Berlinetta (Web source)

Potrebbe interessarti>>> Ferrari Icona, di nome e di fatto: in arrivo la nuova hypercar di Maranello | Le prime indiscrezioni

FERRARI 340 MEXICO BERLINETTA: uscì allo scoperto nel 1952 in soli quattro esemplari. Anche in questo caso il motore è un V12 in grado di erogare una potenza da 280 Cv. Fu progettata per volontà del Drake Enzo Ferrari dopo la vittoria della sua scuderia alla Carrera Mexico nel ’51. L’obiettivo era quello di ripetersi con la Berlinetta, e in effetti sull’auto vennero installati tre carburatori a quadruplo corpo incrementandone la potenza. Era anche dotata di un cambio a cinque rapporti; le sospensioni vennero rinforzate per reggere ad una corsa che, ancora oggi, la rende una macchina iconica.

Ferrari F340 Competizione: una poltrona per due

Abbiamo riportato al presente, proprio come fatto da Gullwing, due icone della storia della Ferrari e dell’automobilismo in generale, la 456 e la 340 Mexico Berlinetta. Il tuner si è ispirato proprio alle due automobili; soprattutto a quella disegnata da Vignale nel 1952, realizzandone una versione celebrativa che ha deciso di nominare F340 Competizione.

Ferrari F340 Competizione
Ferrari F340 Competizione (Web source)

Potrebbe interessarti>>> Che succede se una Tesla sfida una Ferrari? Il video da brividi col finale inaspettato

E’ stata realizzata partendo dalla solidissima base della Ferrari 456. La fusione tra le due automobili italiane ha dato vita ad un motore V12 da 470 Cv di potenza abbinato ad un cambio manuale a sei rapporti. Negli interni risaltano i sedili in pelle, la strumentazione ripresa dal passato come fosse la magica vettura del tempo – la Delorean – del successo cinematografico “Ritorno al futuro”.

Ferrari F340 Competizione
Ferrari F340 Competizione (Web source)

Potrebbe interessarti>>> Ferrari 250 GT Berlinetta Competizione: l’auto che vale più del PIL della Nigeria

Come non notare, poi, il volante di notevoli dimensioni con corona in legno. L’unico dettaglio a stonare, è la livrea; Gullwing, nel tentativo di tributare la 340 Mexico, ha realizzato una carrozzeria poco elegante e dalle linee poco “pulite”. Il prezzo non è stato reso noto, anche se di certo non sarà quello di un’utilitaria: è imperfetta, ma in fondo quale opera d’arte non lo è?