Project Fenix, non è un “plagio” della Ferrari F50 | L’omaggio alla rossa che arriva dall’Olanda

Quando dalla metà degli anni 90 continui a ispirare, vuol dire che sei una grande macchina. Ecco la supercar degna della F50.

A metà degli anni 90 la Ferrari decise di cambiare strada per sempre, e fare qualcosa di nuovo. Su idea di Piero Ferrari figlio di Enzo, ecco che nacque la mitica F50, la prima supercar stradale ispirata alla F1 costruita a Maranello.

Ancora oggi, questa vettura è ispirazione a sua volta per i vari marchi in giro per l’Europa e il mondo, e dall’Olanda arriva una macchina che prende tanto da essa. Stiamo parlando della Project Fenix, progettata da USD (Ugur Sahin Design).

project fenix
Project Fenix (ugursahindesign.com)

Fatta per progettare il 15esimo anno di attività dell’azienda, la Project Fenix è definito dalla stessa come un omaggio alla Ferrari F50. In pratica, siamo di fronte a un tentativo in cui si uniscono vecchi stilemi con quelli dell’epoca attuale.

Potrebbe interessarti >>> La Ferrari 599 si trasforma in Kode57: la supercar giapponese dal prezzo stratosferico

Project Fenix, caratteristiche

Come detto, Project Fenix nasce pure come omaggio alla prima supercar moderna, e per questo ci sono elementi molto simili. Il posteriore con tanto di ala, le fiancate e il cofano motore trasparente, infatti, ricalcano alla perfezione o quasi la Ferrari F50.

ferrari f50 project fenix
Project Fenix (instagram)

Potrebbe interessarti >>> Ferrari RB20: la one-off “vecchia scuola” per il facoltoso cliente | Altro che elettrico..

Nella parte anteriore, invece, ci sono più cambiamenti. Difatti, la zona dei fari è più moderna, essendo questi più allungati, così come è di moda oggi. La presa d’aria, poi, è messa al centro come per la F50 ma è più grande e quindi più aggressiva.

In pratica, secondo USD l’omaggio di Project Fenix alla mitica Ferrari di metà anni 90 è un progetto più minimalista ma con stile moderno e contemporaneo. Difatti, al momento ci sono solo dei render, mentre di produzione non se n’è mai parlato.