Dalla Siberia al deserto: ecco come Lada Niva si prepara per il ritorno alle competizioni

Un mito tornerà in corsa alla Dakar. Lada Niva pronta a risolcare i deserti della corsa off-road più famosa del mondo.

La storia dell’automotive è fatta di miti, e la Dakar è uno di questo. Altrettanto mitica è la Lada Niva, pronta a risolcare i deserti della corsa off-road più famosa del mondo 34 anni dopo l’ultima volta. Il team che ci scommette su è il Niva Red Legend Team, un nome che è tutto un programma.

lada niva dakar
Lada Niva (instagram)

La Lada Niva T1 è la macchina deputata a far rivivere il mito e la storia alla prossima Dakar 2022, che avrà luogo nel mese di gennaio. Un sogno e un obiettivo che partono da lontano, dall’inizio del 2021, e da un lago ghiacciato in Siberia.

Uno dei responsabili del team era lì a pescare e si è accorto che gli unici veicoli presenti sul luogo erano Lada Niva. Dopo alcune ricerche sulla storia del veicolo e sui suoi successi alla Dakar, ecco l’idea di gareggiare nella prossima edizione del 2022.

Potrebbe interessarti >>> Lada Niva: il “tempo” non si è mai fermato | Arriva la serie limitata per la Dakar con un “meccanismo” perfetto

Lada Niva T1, caratteristiche

La Lada Niva T1 con cui gareggerà il team Niva Red Legend Team altro non è che una Vaz-2121 del 1984. Correrà ovviamente nella categoria Dakar Classic, riservata ai modelli costruiti nel secolo scorso, e in virtù del suo passato glorioso di certo non sfigurerà.

lada niva t1
Lada Niva (instagram)

Potrebbe interessarti >>> Lada Niva, un gradito ritorno anche se nulla sarà più come prima | Le indiscrezioni sul nuovo modello

Questo anche grazie al suo motore, che è quello originale, capace di sviluppare una potenza di 95 cavalli, molto utili sulle dune del deserto. Inoltre, la trasmissione pure è originale, e insieme al motore permette alla Lada Niva di raggiungere i 135 Km/h di velocità massima.

Come avrete ben capito, ciò che contraddistingueva la mitica vettura off-road non era di certo la potenza, bensì la sua resistenza. Questa, unita all’affidabilità, permette ancora oggi alla Lada Niva di essere ricordata con affetto in tutto il mondo.