Pneumatici invernali: bufala o legge? La verità sull’obbligo delle gomme winter e catene a bordo dal 15 novembre

Si avvicina la fatidica data del 15 novembre. Ma ancora oggi in tanti fanno confusione. Eppure la legge è chiara. Ecco cosa dice

Il limite che tutti conosciamo si avvicina. Il fatidico 15 novembre. Lo vediamo spesso anche sfrecciando sulle nostre autostrade. Ma davvero dal 15 novembre al 15 aprile c’è l’obbligo di montare pneumatici invernali o di avere catene a bordo dell’auto? Proviamo a dare qualche risposta

Gomme da neve (Getty Images) 2
Le gomme da neve (Getty Images)

Pneumatici invernali e catene a bordo

La legge prevede l’obbligo di gomme invernali a partire dal 15 Novembre 2021 e fino al 15 Aprile 2022, con un mese di deroga sia all’inizio che alla fine della “finestra invernale”. Di conseguenza, dal 15 Ottobre ed entro e non oltre il 15 Novembre 2021, bisognerà montare le gomme invernali.

A prescindere dalla legge, ci sentiamo di dire che scegliere delle gomme adeguate alla stagione può essere molto utile. E, con determinate condizioni ambientali, anche salvare la vita.

Le sanzioni per chi non rispetta il cambio delle gomme da invernali a estive, come indicato dal Codice della Strada, sono un’ammenda di importo compreso da 422 a 1.682 euro. L’unica eccezione riguarda alcuni tipi particolari di gomme invernali, con un codice di velocità pari o superiore a quello dei modelli estivi.

Strada neve (Getty Images)
Prudenza alla guida (Getty Images)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Acquistare gomme online, conviene?

Sono obbligatori?

La legge è chiara su date e sanzioni. Tutto, ovviamente, fatto per l’incolumità dei viaggiatori. Non solo di chi monta o non monta pneumatici invernali o catene, ma anche per le auto e gli altri mezzi che potenzialmente incrocerebbero la corsa.

obbligo catene (web source)
Il cartello che segnala gli obblighi (web source)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Scegliere pneumatici invernali

Obbligatori, sì. Ma c’è un ma. Se l’ente proprietario o gestore della strada lo impone. E lo può fare con cartelli ricorrenti, che segnalino l’obbligatorietà di tali equipaggiamenti. Come sancito dal Codice della Strada. Oppure, in casi particolari, attraverso una specifica ordinanza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Trazione integrale per tutti, basta scegliere quella giusta

E, in ogni caso, raccomandiamo sempre non solo di rispettare le normative alla guida. Ma anche di guidare con prudenza.