Anche l’India ha la sua supercar: Vazirani Ekonk è pronta a conquistare il mercato

Dall’India non arrivano solo scooter e ape, ma pure le supercar. Ecco la Vazirani Ekonk che offre uno straordinario rapporto peso-potenza.

L’India è famosa nel mondo dell’automotive per aver dato sfogo alla creatività sugli scooter e sulle apecar. Adesso, però, dal subcontinente arriva pure una supercar. Prodotta dalla startup Vazirani Automotive, la nuova Vazirani Ekonk dimostra tutte le sue qualità eccezionali.

supercar india
Vazirani Ekonk (vazirani-automotive.com)

Il rapporto peso-potenza è quello che fa la differenza, ma non solo, visto che anche altri elementi la proiettano nel mondo delle supercar ben fatte e riuscite. Tra questi, ovviamente ci sono le forme futuristiche, che la rendono molto contemporanea e al contempo proiettata nel futuro.

Inoltre, Vazirani Enkok è totalmente elettrica, e non poteva essere altrimenti in questo momento storico. Del resto, la motorizzazione green è fondamentale ed è il focus non solo in Italia e nell’occidente in generale, ma anche in India e nel resto dell’Asia.

Potrebbe interessarti >>> Alfa Romeo è pronta a rientrare nel mondo delle supercar | In attesa arriva LEA

Vazirani Ekonk, caratteristiche

Partiamo ovviamente dallo straordinario rapporto peso-potenza che è 1:1, con la Vazirani Ekonk che pesa appena 738 Kg, a fronte di ben 722 cavalli scaricati sull’asfalto. Ciò grazie a un ottimo motore elettrico, in cui le batterie sfruttano una tecnologia rivoluzionaria, detta DiCo. In pratica, si sfrutta l’aria per raffreddarla, a differenza di altre case che usano un liquido refrigerante.

Potrebbe interessarti >>> La supercar italo-argentina che fece “infuriare” Elvis | L’esemplare milionario in vendita

A sua volta, in una specie di loop, questa tecnologia rende la macchina più leggera, e capace di percorrere più chilometri. Al momento non ci sono numeri legati all’autonomia, ma per la velocità massima sappiamo che essa raggiunge circa 310 Km/h.

Ancora, Vazirani Ekonk assume chiaramente la forma di un’auto decisamente sportiva, costruita per correre. In attesa dello svelamento completo, quindi, già non vediamo l’ora di vederla all’opera.