MotoGP, cambiamenti in corso: arriva il calendario per il 2022

La MotoGP ancora non ha finito la stagione, ma il suo calendario per il 2022 è già uscito. Analizziamolo nel dettaglio.

La MotoGP ancora non ha finito la stagione, con Quartararo che ha bisogno di pochi punti per laurearsi campione del mondo 2021. Nonostante le 3 gare rimanenti, comunque, il motomondiale pensa già al 2022 con l’uscita del nuovo calendario.

podio motogp austin
Podio MotoGP a Austin (Getty Images)

Esso sarà il più ricco di appuntamenti della storia, visti i 21 weekend di gara cui saranno sottoposti team e rider. Inoltre, una cosa particolare è che si inizierà il 6 marzo in Qatar e si finirà il 6 novembre a Valencia.

In mezzo ci sono circuiti ormai storici e nuovi, come le new entry Finlandia e Indonesia. È chiaro che ci si aspetta un ridimensionamento della pandemia da Covid-19, e quindi pochi o addirittura nessun cambiamento per il calendario MotoGP 2022.

Potrebbe interessarti >>> La politica interviene in Formula 1 e MotoGP | Il ministro scrive direttamente ai team

Calendario MotoGP 2022: Covid e omologazione

Come detto, il calendario MotoGP 2022 è stato stilato dalla federazione e dalla Dorna pensando a un ridimensionamento della pandemia, e del rischio di prendere il Covid-19. Tuttavia, non c’è solo questo problema a tenere banco.

Potrebbe interessarti >>> MotoGP, a Austin vince Marquez: Miller è il pilota più frustrato del mondo

I due nuovi circuiti che entreranno a far parte del motomondiale, cioè Indonesia e Finlandia, non sono ancora omologati. Difatti si aspetta l’omologazione, e se per quello scandinavo non ci sono problemi di attesa visto che si correrà a luglio, per quello asiatico il tempo è un ostacolo in più.

In Indonesia infatti si andrà a marzo, per la seconda gara del mondiale. Al momento la data è quella del 20 marzo 2022, ma senza omologazione rischia già di saltare il primo GP. Tuttavia, la MotoGP è fiduciosa e questo permette anche a noi fan di essere ottimisti per il calendario del 2022.