Superstizione o leggenda? La storia dell’auto “maledetta” di Hollywood

Superstizione o realtà, la storia della “Little Bastard”, la cosiddetta auto maledetta guidata da un famoso attore americano è entrata nella cultura pop. 

Era il 30 settembre del 1955 quando una notizia tremenda gelò gli Stati Uniti, gettando in particolare nel lutto gli appassionati di cinema di tutta la nazione.

L’astro nascente del cinema James Dean, famoso per il kolossal “Gioventù bruciata” che per una tragica ironia finì per riassumere la sua carriera, era morto in un incidente stradale all’età di soli 24 anni.

James Dean
L’attore James Dean (Celebrity.it)

Dean era alla guida della nuova automobile che aveva acquistato poco tempo prima per gareggiare, una Porsche 550 Spyder da corsa quando si scontrò ad alta velocità contro una Ford sulla Route 46 californiana.

Le circostanze della tragedia apparvero subito sfortunate: il suo meccanico Rolf Wuterich, sopravvissuto all’incidente, testimoniò che Dean decise all’ultimo di guidare l’auto al suo posto.

La vettura con cui James Dean si schiantò quel tremendo 30 settembre, soprannominata “Little Bastard”, si conquistò una fama sinistra.

Ti potrebbe interessare anche -> La leggenda della Bugatti che nessuno riesce a ritrovare 

La scomparsa della “Little Bastard”

L’automobile, completamente distrutta dopo l’incidente, venne restaurata, acquistata e messa in esposizione da un tale George Barris che decise di sostituire alcuni componenti, vendendo quelli originali.

Porsche spyder
Una rara Porsche 550 Spyker (Wikipedia)

Ti potrebbe interessare anche -> Dramma negli USA, il Monster Truck si ribalta 

L’automobile si sarebbe presto conquistata il nome di “Little Bastard” per i numerosi avvenimenti sfortunati legati ad essa.

Barris stesso confidò ai suoi meccanici di avere “un brutto presentimento” sull’auto. Questo – secondo la leggenda – si avverò subito quando la vettura travolse un meccanico durante le operazioni di scarico.

L’uomo se la cavò con “soltanto” una frattura alla gamba. Le persone che acquistarono i componenti da Barris, tutti piloti, andarono incontro ad eventi anche più sventurati.

Un dottore tedesco, pilota dilettante, finì fuori strada durante una gara, morendo ed uccidendo anche un giudice di gara. La sua auto montava il motore della cosiddetta “Little Bastard”.

Un altro pilota rimase paralizzato ed un altro ancora si fratturò una mano in gara: entrambi montavano sulle proprie auto componenti della Little Bastard.

Tutti questi eventi sfortunati – raccontati negli anni da testimoni che però non hanno mai raccolto ufficialmente le loro dichiarazioni – culminarono con il furto dell’auto, avvenuto qualche anno dopo.

Ti potrebbe interessare anche -> I peggiori crash test di sempre – VIDEO 

L’automobile non è mai stata ritrovata: il suo valore è stimato attorno ai 5 milioni di Dollari.

Che sia una storia superstiziosa o una tragica catena di sfortunati eventi, quella legata alla Little Bastard è divenuta una vera e propria leggenda pop, legata a quella che è forse la scomparsa più shoccante nella storia di Hollywood.