Comprare l’auto non è più di moda | Arriva il suv che si affitta e si condivide come Netflix

Una vera e propria auto on demand. Ecco come si può aderire all’iniziativa e quanto costa il servizio.

Il concetto è quello che anima, ormai da anni, Netflix. Avere un bene on demand. Ma, questa volta, non parliamo di un film o di una serie televisiva. Seppur di grande successo. Parliamo invece di un’autovettura. Anzi, di un SUV ibrido.

Lynk & Co 01 (Lynk & Co) retro
Il retro della Lynk & Co 01 (Lynk & Co)

La 01 di Lynk & Co.

Il concetto inedito di mobilità è venuto in mente alla Lynk & Co..  Basata sul pianale della Volvo XC 40, Lynk & Ci 01 ha 261 Cv di potenza e un’autonomia in elettrico sino a 70 km. Insomma caratteristiche di tutto rispetto per il SUV lungo 4,54 metri.

Lynk & Co 01 (Lynk & Co)
Lynk & Co 01 (Lynk & Co)

Troviamo la 01 solo con motori ibridi: full hybrid o plug-in. L’endotermico è un motore 1.5 tre cilindri turbobenzina. Passa da 0 a 100 chilometri orari in 8 secondi. Il tratto caratteristico della 01 è il suo essere scattante.

Il punto forte è l’esterno. Gli interni, infatti, sono tutto sommato più tradizionali, anche se moderni e comunque di classe. 466 litri la capienza del bagagliaio. Dotato di Journey Camera, che permette anche di scattare selfie.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Così Lynk Co. lancia il sistema di condivisione delle autovetture

Il SUV on demand

Ma la vera novità per cui la 01 fa e farà parlare della 01 è rappresentata dal fatto che si può avere in abbonamento mensile. Proprio con lo stesso concetto che anima Netflix. L’ormai famosissima piattaforma di film e serie online. Il canone è di 500 euro al mese, indipendentemente dalla motorizzazione. E proprio come Netflix, il canone può essere diviso con altre persone.

Lynk & Co 01 (Lynk & Co) interni
Gli interni della Lynk & Co 01 (Lynk & Co)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Mercedes pensa proprio a tutti: l’auto che si fa in quattro in 15 minuti  Foto

Spendendo 500 euro al mese si possono percorrere 1.250 km ogni mese. Sforando, si andrà a pagare. Ma si può rimanere comunque nel costo iniziale se nel mese successivo si viaggia per meno chilometri, recuperando così lo sforamento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Tesla trema dopo l’accelerazione dei cinesi sul mercato delle auto elettriche.

E si può anche subaffittare. Ammortizzando ulteriormente i costi. Una sorta di car sharing privato. L’abbonamento è da intendersi rinnovato automaticamente, se non si comunica la disdetta.