Il suv cinese che “riprende” le linee delle “lussuose” europee ma costa come una Fiat 500

Changan arriva dalla Cina e si propone come stereotipo puro. I nuovi mezzi sembrano un’imitazione di quelli europei.

Changan arriva dalla Cina con il suo nuovo SUV, e si propone come stereotipo puro. Infatti il mezzo sembra una vera e propria imitazione di quelli europei, seppure il suo costo è decisamente inferiore, poiché si parla di un veicolo di fascia media.

changan uni k
Changan Uni-K (twitter)

 

La cifra per portarsi in garage la nuova Uni-K, difatti, è di soli 20.500 euro, e chiaramente come si evince dalle immagini assomiglia ai SUV delle case europee, soprattutto Porsche e Jaguar. Non c’è solo questo SUV a essere imitazione di altre macchine.

Per il 2022, infatti, Changan ha previsto il nuovo model year 2022 per la sua Uni-T. Arrivata nel 2020, questa automobile ha rappresentato un bel passo in avanti per la tecnologia della guida autonoma, essendo dotata addirittura del livello 3.

Potrebbe interessarti >>> Una tragedia per i “puristi”: arriva il kit per trasformare la vecchia Porsche 911 in un’auto elettrica

Changan Uni-T, caratteristiche

Changan Uni-T è un mezzo diverso in quanto può ricadere sia nel segmento dei SUV, che in quello delle berline. Inoltre, dall’esterno può assomigliare a una Ford Focus, ma dall’anteriore potrebbe in qualche modo ricordare Renault e per certi versi sui lati Land Rover.

changan uni t
Changan Uni-T (twitter)

Potrebbe interessarti >>> E’ stata la prima ad averlo! Discussa e bistrattata, ecco l’auto che ha cambiato la storia

La nuova model year 2022, comunque, è migliorata nel motore visto che adesso il turbo benzina arriva a scatenare sull’asfalto ben 188 cavalli di potenza. Ancora, poi, nonostante le vendite non proprio rosee in Cina, Changan ha deciso di commercializzare pure una versione speedster della Uni-T.

La versione, invece, più simile all’originale è quella Sports, che rispetto a quella base è più grande nelle dimensioni. Infine, per la società cinese nonostante le vendite non positive nel resto del mondo e nel proprio paese, si prospetta una fine dell’anno movimentata tramite l’arrivo della berlina Uni-V.