MotoGP, Pecco Bagnaia si allena a Misano in buona compagnia: l’obiettivo è vincere

La MotoGP riposa una settimana prima di tornare in pista a Aragon, ma Bagnaia e Marini si sono allenati preventivamente.

La MotoGP riposa una settimana dopo Silverstone, prima di tornare in pista a Aragon. Per continuare a mantenere la forma, sia Bagnaia che Marini sono scesi in pista a Misano, allenandosi con dei mezzi molto speciali.

Stiamo parlando delle Ducati V4S, dove la lettera S sta per a significare un aumento di performance della motocicletta rispetto alla versione base. I due rider sono riusciti a fare una serie di giri molto veloci sul circuito romagnolo, e addirittura Pecco si è avvicinato a uno storico traguardo.

Secondo il cronometro, che non mente mai, Bagnaia con la Ducati V4S si è avvicinato di parecchio al tempo  fatto segnare a Misano da una MotoGP qualche giorno prima. Vinales nei test con Aprilia ha raggiunto l’1:32”:4, mentre il ducatista è riuscito a fare poco meno di 3 secondi peggio, con il tempo di 1:35:030.

Potrebbe interessarti >>> Il caso del papà di Dennis Foggia “cacciato” dai box in Moto3: Leopard prende le distanze

Bagnaia, per la vittoria manca sempre qualcosa

bagnaia prima vittoria
Francesco Bagnaia (Getty Images)

Bagnaia sta vivendo un primo anno da ducatista ufficiale niente male, con molte soddisfazioni tra cui pole e podi. Il problema, però, è che per arrivare alla prima vittoria in top class manca sempre qualcosa, e alle volte è stata anche colpa sua.

Potrebbe interessarti >>> Non solo Valentino Rossi, anche qualcun’altra pensa alle 4 ruote | Ecco chi è

Altre volte, invece, non ha potuto altro che inchinarsi alle gomme, scandalosamente pessime sia in Austria 1 che a Silverstone, nel senso che hanno funzionato solo per alcuni piloti mentre per altri no. Oppure ha dovuto inchinarsi al meteo, come nel caso di Austria 2 in cui la pioggia ha cambiato tutto.

Pecco sa che per vincere deve fare un weekend perfetto, e per poter battagliare con Quartararo e la sua Yamaha deve mantenere questa perfezione a lungo. Altrimenti, sia il mondiale che una semplice gara, resteranno sempre e solo una chimera per lui.