La Ferrari Testarossa distrutta in Toscana, un’incidente che si poteva evitare

Nel tentativo di portare a termine una singolare sfida, un pilota poco abile ha finito per danneggiare irrimediabilmente la sua Ferrari…e la natura circostante.

Tutti amiamo le competizioni tra automobili: dopo tutto, cosa c’è di meglio che vedere un esperto pilota spingere al massimo una supercar con centinaia di cavalli?

Ferrari
(Wikipedia)

C’è però un motivo se queste competizioni vengono tenute in ambienti sicuri e ben delimitati: qualsiasi cosa potrebbe andare storta quando un’auto così potente comincia a sgasare.

E’ esattamente quello che è successo a Montemurlo in provincia di Prato, Toscana. Un uomo ha deciso di consegnare ai social il momento in cui effettuava una derapata a bordo della sua Rossa ma le cose sono andate storte.

Secondo il racconto dei testimoni infatti – il cameraman ed il tecnico del suono che dovevano registrare l’impresa – il pilota, un uomo di settant’anni, avrebbe commesso un errore fatale per la sua preziosa automobile.

Ti potrebbe interessare anche -> La Ferrari gemella di Maradona prende fuoco in Italia 

Un errore e l’auto vola contro un ulivo

Testa crash
Ecco come è ridotta l’auto dopo l’incidente (Pinterest)

Ti potrebbe interessare anche -> Il tamponamento più costoso del mondo – VIDEO 

La vettura – del valore di oltre 135.000 Euro – avrebbe iniziato la competizione completando due giri della piazza centrale del paesino. Il pilota sembrava non avere nessun problema a controllarla.

Tra una sgommata e l’altra, l’uomo si è esibito di fronte alle telecamere, squarciando il silenzio del borgo con il rombo del motore della sua auto.

Al secondo giro però qualcosa è andato storto e la Ferrari Testarossa, un’auto rara e ricercata dai collezionisti, è uscita improvvisamente di strada.

La vettura è stata ritrovata da personale giunto a soccorrere il pilota letteralmente incastrata contro un ulivo che ha smorzato la sua corsa. La parte frontale dell’auto, inutile dirlo, è andata completamente distrutta.

Ti potrebbe interessare anche -> La Ferrari più tamarra di sempre in Giappone 

Le spese per riparare l’auto non saranno certo contenute. L’uomo ha ripetuto più volte di aver solo cercato di fare un bel video da caricare sui social network: purtroppo, è andata male.

Secondo il sindaco locale, il settantenne non aveva l’autorizzazione per occupare la piazza per il suo progetto multimediale.