El Shaarawy: la verità sulle lesioni ed il furto della Lamborghini | Spuntano i testimoni

El Shaarawy sotto inchiesta, e stavolta non da parte dei tifosi. Il tutto risale a quando un ladro voleva rubargli la Lamborghini.

el shaarawy ladro
Stephan El Shaarawy giocatore della Roma (Getty Images)

El Shaarawy dopo aver smaltito la delusione per non essere stato convocato da Mancini per Euro 2021, è alle prese con una situazione ben diversa e peggiore. Infatti, stavolta è finito sotto inchiesta non per le sue prestazioni, bensì per aver “picchiato” una persona.

I fatti risalgono al febbraio scorso, con l’attaccante che ha beccato un ladro che gli stava rubando l’auto, la sua Lamborghini Urus. El Shaarawy senza pensarci due volte lo ha preso e lo ha picchiato, ma dopo mesi è arrivata la denuncia per lesioni.

Difatti, l’attaccante della Roma è stato rimandato a giudizio dal PM, mentre il ladro è ancora agli arresti domiciliari. A poter aiutare El Shaarawy, tuttavia, ci sarebbero due testimoni che hanno riferito alle forze dell’ordine che la persona che tentava di rubare la Lamborghini, si è colpita da solo in faccia con dei pugni.

Potrebbe interessarti >>> Automobilisti indisciplinati: gli alfisti sono i portabandiera e i più multati

Lamborghini Urus, caratteristiche

lamborghini urus
Lamborghini Urus (media.lamborghini.com)

Questa spiacevole situazione legata a El Shaarawy, ci dà almeno uno spunto positivo, cioè quello legato alla Lamborghini Urus. Stiamo ovviamente parlando del SUV di lusso più famoso del mondo, che ha fatto incetta di vendite sul mercato, facendo raggiungere al modello i 10mila esemplari prodotti.

Quando parliamo della Urus non possiamo non iniziare dal motore, un V8 biturbo capace di esaltarsi tramite i suoi 650 cavalli di potenza. Da 0 a 100 Km/h si arriva in 3.6 secondi, mentre la velocità massima è di 305 Km/h, vi ricordiamo che questo è un SUV.

Potrebbe interessarti >>> Altro che Tesla, la nuova elettrica cinese ha il doppio dell’autonomia

Essendo un veicolo del genere, può essere usato non solo su strada, ma anche su altri tipi di terreno, come la terra e la sabbia. Il tutto mantenendo la sportività che contraddistingue tutta la gamma di Lamborghini.

La Urus di El Shaarawy è ancora più bella, poi, perché di colore rosso accesso, quasi tendente all’arancione. Speriamo che da questa vicenda il giocatore possa uscirne pulito, e ovviamente ci rimettiamo alle indagini delle forze dell’ordine.