Pagani Huayra: il dettaglio che fa veramente ribrezzo

La Pagani Huayra è una bellissima macchina, quasi perfetta. Già quasi, perché non tutte le ciambelle riescono col buco.

pagani huayra specchietti
Pagani Huayra del 2015 (jamesedition.com)

Pagani Huayra è una delle macchine più belle del mondo, nonché potenti, eleganti e sportive. Tuttavia, non è perfetta, per via di un piccolo particolare, anzi due, che effettivamente fanno pensare su questa auto. Stiamo parlando degli specchietti.

Chissà perché gli ingeneri della casa francese hanno voluto montare due specchietti laterali di quel tipo, a cosa stavano pensando. Forse credevano che nessuno se ne sarebbe accorto, o che la Huayra non fosse una supercar, bensì un camper.

In effetti, specchietti del genere si vedono solo sulle case su ruote. Essi però sono anche visibili sulle moto, e così si va a creare un effetto misto camper scooter che non ci azzecca per niente, con quel mostro di potenza che è la Pagani. Forse i progettisti l’hanno voluta far diventare mostro e basta.

Potrebbe interessarti >>> Pagani Huayra va in orbita: la nuova “Supernova” dorata su richiesta

Pagani Huayra 2015, caratteristiche

pagani huayra specchietto
Specchietto laterale della Pagani Huayra (jamesedition.com)

Fatto sta che nonostante gli specchietti da paura, letteralmente parlando, ecco che questa automobile è ancora nei desideri di molti, che possono acquistarla da un sito di collezioni, che l’ha messa in vendita per la cifra di 2milioni e 149mila euro.

Inutile dire, che la vettura funziona alla perfezione, e visto il suo uso ridotto al minimo dal precedente proprietario, è come se fosse nuova. Così come lo è il motore, un V12 capace di scaricare a terra 735 cavalli di potenza pura, creato appositamente da Mercedes-AMG.

Potrebbe interessarti >>> Pagani, dopo Zonda arriva Huayra R: un’eredità da raccogliere (video)

Importante, poi, per la casa di collezione che l’ha messa in vendita, specificare come questa Huayra sia tanto veloce quanto sicura. Grazie all’aerodinamica migliorata nella sua efficienza, il che comporta maggiore stabilità anche ad alte velocità, e grazie anche alle gomme Pirelli che danno più grip sull’asfalto.

Pagani Huayra del 2015, dunque, continua a far parlare di se, e a farsi desiderare. Tuttavia, non possono non far rabbia gli specchietti laterali, un misto tra camper e moto, che rendono un po’ meno bella e accattivante, quel mostro e basta, della supercar francese.