Volkswagen Golf GTI 290 di Manhart | Il tuning a regola d’arte

Quando il tuning diventa un’opera d’arte, vuol dire che è stato fatto veramente bene. Ecco la nuova Golf GTI 290 con il restyling di Manhart.

golf gti
Golf GTI 290 di Manhart (manhartperformace.de)

Il tuning se fatto veramente bene può diventare un’opera d’arte. Ecco che l’azienda tedesca Manhart ha mostrato a tutti il restyling della Golf GTI 290, la sportiva city car, che da poco ha compiuto gli anni, e che si mostra si rinnovata, ma sempre con lo stesso spirito.

L’operazione compiuta dalla società specializzata in tuning, si mette in stretto contatto con quanto ha già fatto la Volkswagen, che ha ammodernato il design della vettura, così da renderlo più compatto e in linea con quanto si vede oggi con tanti altri marchi di auto.

Manhart ha appunto proseguito su questa strada, rendendo più dinamico l’esterno della Golf. Ma dove veramente si può parlare di opera d’arte, è certamente l’interno, con una rivisitazione speciale, che fa sognare di possedere questa macchina.

Potrebbe interessarti >>> Pirelli, una nuova sostenibilità all’orizzonte: obiettivo emissioni zero

Golf GTI 290 di Manhart, caratteristiche

golf gti 290
Interni della Golf GTI 290 di Manhart (manhartperformance.de)

Il tuning di Manhart per la Golf GTI 290, l’ha resa ancora più sportiva e performante con alte prestazioni. Partendo dal motore, esso è sempre un 4 cilindri turbo, ma con un aumento di potenza da 245 a 290 cavalli. Ciò è dovuto all’uso da parte dell’azienda tedesca, del suo modulo MHtronik Powerbox, ovvero un controller che per l’appunto permette di migliorare la potenza dell’auto.

Passando agli interni, come detto, è qui che si compie l’opera d’arte. Il tettuccio interno della Golf, infatti, è stellato, il che combinato alla prevalenza del colore nero, quando arriva la notte fa sognare di essere all’aperto, sotto le stelle in dolce compagnia.

Potrebbe interessarti >>> Come ti trasformo la Vespa | Ecco il kit per renderla Ecologica

Per gli esterni, infine, ecco un abbassamento che serve a instradare ancora di più la GTI 290 verso il DNA sportivo. Esso è causato dalle nuove gomme montate, anch’esse nere, così da completare il dominio di questo colore interrotto solo da delle strisce rosse.

Il tuning operato da Manhart sulla Golf GTI 290, è qualcosa di spettacolare. Visivamente, sia all’esterno che all’interno è fantastica da vedere, inoltre anche guidarla potrà essere speciale, grazie alla sensazione di alte prestazioni che si prova solo guardandola.