Diciamola tutta, la colpa non è di Tesla. Nei guai il “passeggero” dell’auto

Un uomo è stato visto girare in Tesla senza nessuno alla guida ingannando l’autopilota: l’uomo verrà arrestato per aver messo in pericolo la sua vita e quella degli altri.

Autopilot Tesla
Interni di una Tesla (fonte foto Getty Images)

Chi ama il mondo Tesla era già a conoscenza di un allarme lanciato da Consumers Report. Con un semplice trucco, è possibile ingannare l’Autopilot Tesla, facendo sì che la vettura guidi da sola, senza alcun conducente. Una pratica che però mette a rischio sia la salute di chi è in auto, sia degli altri.

Un trucco che a quanto pare ha appassionato moltissimo un fortunato possessore di una Model 3 a San Francisco, che è stato più volte avvistato sul sedile posteriore dell’automobile, scorazzato dal suo chauffeur invisibile personale. Peccato che si tratti di una pratica sconsiderata e illegale: anche per questo l’uomo sta rischiando grosso e potrebbe essere presto arrestato.

Leggi anche -> Le Tesla come gli iPhone? Ecco la rivoluzione dell’azienda di Elon Musk

Tesla senza nessuno alla guida

Tesla Autopilot
Auto Tesla (fonte foto Getty Images)

Non è la prima volta che l’Autopilot Tesla diventa protagonista di casi di cronaca. Un episodio analogo si era avuto in Texas nel 2016. Nell’occasione, due persone avevano perso la vita per un incidente causato dalla mancanza di pilota, in circostanze però su cui si sta ancora indagando. Fortunatamente, il personaggio california non creato danni, ma sui social sono ormai diventati virali i filmati che lo vedono seduto in maniera spavalda e divertita sui sediolini posteriori della sua Model 3. Un atteggiamento irriguardoso e fuorilegge, che dovrebbe portarlo presto all’arresto. Non è infatti possibile muoversi senza un pilota, anche utilizzando la tecnologia della Casa di Elon Musk.

Potrebbe interessarti >>> Tesla e la difesa di Elon Musk | La guida autonoma va “salvaguardata”

E se ti stai chiedendo come abbia fatto ad aggirare il sistema di sicurezza dell’automobile, la risposta è semplice. Pare sia stato visto allungarsi per dare un colpo al volante con i piedi. Per poter far proseguire la navigazione automatica dell’auto basta infatti che il sistema percepisca azioni sul volante a intervalli regolari, di qualisasi tipo. Per questo aggirarlo non è assolutamente complicato, ed è uno dei motivi per cui l’Autopilot è finito spesso al centro della critica. La speranza è che questo episodio possa portare alla correzione del problema.