Caterham, dall’Inghilterra al Giappone: il destino dell’icona britannica

Una delle icone britanniche delle auto, la Caterham, passa di mano e diventa giapponese.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Caterham (@caterhamcarsltd)

La Caterham è una delle icone del settore dell’automotive britannico. Dalla sua nascita come concessionario ufficiale di Lotus nel 1957, la piccola casa ne ha fatta di strada, diventando in poco tempo molto amata dagli appassionati.

Ci sono notizie in merito alla sua proprietà, che è appena passata di mano, diventando giapponese. Infatti, a acquisire la Caterham Cars, ci ha pensato la VT Holdings di Kazuho Takahasi, ex pilota e amante del motorsport.

La sua azienda, distribuisce in Giappone sia le Lotus che le moto Royal Enfield, e adesso si occuperà di mantenere il prestigio dell’icona britannica. Ciò, non dovrebbe essere molto difficile, visto che la Caterham è nel design e nelle dimensioni, simile alle monoposto che si vedono in pista, difatti è sinonimo di velocità e motorsport.

Potrebbe interessarti >>> Lancia Delta Integrale e non solo | Quante vetture abbandonate ritrovate in un garage

Caterham, una storia di sport

caterham sport
Will Stevens cocn la Caterham nel 2014 (Getty Images)

La storia della Caterham, come detto, inizia nel 1957. In particolare, a destare l’attenzione sulla piccola azienda, è la produzione della Seven, prodotta dopo aver acquistato i diritti di produzione dalla Lotus. Ma, è nello sport, alle cui macchine le auto dell’azienda inglese si ispirano, che questa ha lasciato il segno.

Nel 1986, infatti, fu istituito il Caterham Champions, un primo campionato monomarca per le sole vetture della casa. Più di recente, poi, negli anni 2000 ecco l’approdo addirittura in Formula 1. La verde monoposto della Catheram, però, non ottenne i risultati sperati nelle stagioni tra il 2011 e il 2014. Inoltre, nel 2015, a poco tempo dall’inizio del nuovo mondiale, ecco che arrivò la brutta notizia, ovvero il fallimento per la casa inglese.

Potrebbe interessarti >>> Tesla, in arrivo novità per la ricarica supercharger: c’è un record da battere

Nel resto dello scorso decennio, poi, la Caterham si è ripresa, anche se non in modo tale, da poter continuare a rimanere indipendente. Ecco, che in questo ambito si inserisce l’acquisto della giapponese VT Holdings.

La Caterham, dunque, passa di mano. Tuttavia, sarà ancora a lungo, un punto di riferimento per tutti gli appassionati inglesi e non, che ogni anno possono assistere nel Regno Unito ma anche nel resto del mondo, ai famosi campionati monomarca della piccola inglese per eccellenza.