L’anno nero per gli automobilisti di lusso: record di incidenti. Video

Esattamente 10 anni fa, nel 2011, le compagnie assicurative hanno avuto un gran bel da fare, perché sembra sia stato l’anno più nero, che ha registrato diversi sinistri “record”.

Probabilmente l’incidente automobilistico più costoso del mondo, è quello accaduto su un’autostrada del Giappone, la Chugoku Expressway, una strada ad alto scorrimento in cui il limite di velocità è stabilito in 80 km/h.

Proprio la velocità sopra i limiti consentiti, e l’esaltazione di alcuni proprietari di potenti super car, poco pratici nel domare le grandi potenze dei propri veicoli, hanno causato quello che al momento è l’incidente automobilistico più surreale e costoso della storia mondiale.

Nello specifico, il “pilota” di una Ferrari F430 Scuderia, un’imprenditore sulla sessantina, anche per via del fondo stradale bagnato, ha perso il controllo della super car, urtando contro uno spartitraffico per poi carambolare su altre 13 auto.

Fin qui può sembrare un normale incidente d’auto, se non fosse che 12 delle 13 vetture coinvolte, oltre ovviamente alla protagonista, erano delle auto super lusso, tra cui 7 Ferrari, una Lamborghini, 3 Mercedes, una Nissan GTR, ed un comune malcapitato a bordo di una normalissima Toyota Prius.

Tra le Ferrari coinvolte nel sinistro, troviamo anche modelli storici come due Testarossa, due Modena, due 355 s, ed un altra Ferrari F430 scuderia. Le compagnie assicurative, hanno rischiato il tracollo finanziario, avendo dovuto rimborsare danni per oltre 3 milioni di euro.

Potrebbe interessarti>>>Come distruggere una Ferrari da 200.000 euro in 10 secondi. IL VIDEO

2011: l’anno in cui era meglio stare a casa se si possedeva una super car

Nello stesso anno dell’incidente giapponese, si è verificato un altro curioso sinistro stradale. Stavolta ci spostiamo in Europa, nel ricco Principato di Monaco, precisamente poco distanti dalla piazza del famoso Casinò.

In una bella giornata di sole, una biondissima signora, a bordo di una lussuosa auto da oltre 400.000 euro, una Bentley Azure, probabilmente sbagliando pedale, confondendo il freno con l’acceleratore, ha speronato e distrutto, oltre la sua luxuy car, anche una Mercedes Classe S, una Ferrari F430 ed una Porsche 911, tutte auto praticamente nuove.

In questo caso però, essendo state coinvolte meno auto, la stima dei danni da rimborsare è stata più esigua rispetto all’incidente giapponese, in totale per la riparazione delle super auto, ci sono voluti “solo” circa 1 milione di euro, che per un banale tamponamento cittadino, rappresentano un Guinness World Record.