Tre supercar uniche, prodotte da marchi che non ti aspetteresti mai | C’è anche un’italiana

Quando sono uscite sul mercato, hanno stregato gli appassionati che non si aspettavano nulla di simile. Alcuni marchi non hanno mai prodotto delle vere supercar finché non sono arrivate loro!

Auto Canva 30_08_2022 Quattromania
La Volkswagen Nardò W12 fu di ispirazione per la Bugatti Veyron in seguito (Canva)

Ci sono marchi che sfornano una supercar dopo l’altra ed altri che ne producono una in tutta la loro storia. Ecco perchè queste tre sono così magiche: hanno sorpreso gli appassionati dei marchi che le hanno presentate come fulmini a ciel sereno.

Qualcosa di inatteso 

Quando esce una nuova Ferrari o Aston Martin siamo tutti eccitati ma in un certo senso, sappiamo già cosa succederà. Salvo i rari casi di auto così memorabili da aver segnato un’epoca come la Ferrari F40, la Lamborghini Miura o la Ford GT, solitamente una supercar rimane sul mercato qualche anno, regala enormi emozioni ai suoi pochi e fortunati proprietari…e viene sostituita da un’auto più veloce e potente poco dopo, diventando un giocattolo per ricchi collezionisti.

Se avete tanti soldi da spendere vorrete distinguervi dagli altri ricchi e in questo senso, le auto più rare sono le migliori. Per esempio, quanto sareste originali a possedere una supercar di un marchio come Kia o Fiat se un giorno decidessero di costruirne una? Oggi, ricordiamo tre casi in cui altrettanti marchi non certo noti per le proprie supercar dalle folli prestazioni si sono distinti, stupendo tutti i loro appassionati. Per il primo, dobbiamo spostarci in Germania alla fine del primo decennio del duemila.

Fu lo stesso numero uno della casa Volkswagen, Ferdinand Piech a richiedere che il motore W12 da quasi 600 cavalli, lo stesso montato in configurazioni differenti sulla VW Touareg e l’Audi A8, venisse modificato per equipaggiare una supercar da record. Quello che venne fuori dopo un lungo sviluppo nel 2001 fu la Volkswagen W12 Nardò, un prototipo che rappresenta la più veloce VW mai prodotta. L’auto toccava i 357 chilometri orari e al Salone di Tokyo, fece sbavare parecchi appassionati che non si aspettavano certo che VW producesse una Hypercar del genere dal nulla.

C’è anche l’italiana

La Nardò rimase tristemente un prototipo in serie limitata anche se contribuì alla nascita della spaventosa Bugatti Veyron del 2005. Ma passiamo ad una vettura che è stata a tutti gli effetti costruita in serie da un marchio mai davvero famoso per le alte prestazioni dei suoi veicoli. Parliamo di Lexus che nel 2010 stregò tutti con la sua spettacolare LFA, costruita in una edizione limitata di appena 500 esemplari.

Dedicata al designer italiano Leonardo Fioravanti che ne curò le linee, la LFA è la prima e finora unica supercar prodotta dal marchio Lexus, più orientato sul settore delle auto di fascia alta che su quelle sportive. Realizzata in fibra di carbonio, la LFA montava un notevole motore V10 da 552 cavalli capace di spingere l’auto da 0 a 100 in tre secondi e mezzo fino ad una velocità massima di 326 chilometri orari. Tutti gli esemplari andarono sold-out in pochi mesi al prezzo di 375.000 Euro per unità!

Lexus AutoScout24 30_08_2022 Quattromania
La straordinaria Lexus LFA è sicuramente una delle supercar giapponesi più interessanti del 2000 (AutoScout24)

Concludiamo tornando a casa nostra, in Italia perchè dopo un lungo sonno durato decenni, un noto marchio ora parte del Gruppo Stellantis si ricordò improvvisamente delle sue tradizioni sportive. E’ Alfa Romeo che nel 2007 riportò improvvisamente in vita la sua illustre tradizione di marchio sportivo con la meravigliosa 8C Competizione, una supercar che nessuno si aspettava e che per questo fu ancora più apprezzata dai fans del Biscione più nostalgici.

Prodotta in appena 829 esemplari, la 8C montava un motore preso in prestito dalla Ferrari ossia un potente V8 da oltre 400 cavalli capace di spingere la due posti alla velocità di quasi 300 chilometri orari con uno 0-100 staccato in 4 secondi netti. Nonostante il suo successo, la 8C resta l’unica vera supercar moderna di Alfa Romeo che ha presentato anche una versione meno pimpante – la 4C – qualche anno dopo. Ricordavate queste auto incredibili? Qual è la vostra preferita?

Alfa CarScoops 30_08_2022 Quattromania
Alfa Romeo 8C Competizione: fa rima con emozione (CarScoops)