Il cambio automatico si rompe più facilmente del manuale? La verità su una paranoia tutta italiana

Il cambio automatico è uno strumento che può “cambiarvi” la vita – da automobilista – in meglio…o in peggio se non vi ricordate di farlo revisionare periodicamente. Ecco quando conviene fare manutenzione.

Un tempo icona esclusiva dello stile di guida nord americano, non a caso la sua nascita è collocata negli anni cinquanta negli Stati Uniti, il cambio automatico è uno degli strumenti più importanti inventati nella recente storia dell’automobile. La passione di noi europei per la guida manuale è una tradizione difficile da abbandonare ma recentemente, anche nel Vecchio Continente sono aumentati gli automobilisti che approfittano volentieri di questa soluzione per cambiare le marce.

tbcambio 20_04_2022 quattromania
Un cambio automatico (Truebill)

Il sistema di trasmissione automatica dell’auto permette al guidatore più “pigro” o semplicemente appassionato di auto moderne di rinunciare alla frizione: a scalare le marce, ci pensa infatti un sistema a rotazione variabile che modifica i regimi di rotazione e coppia a seconda della velocità raggiunta dall’automobile con un sistema complesso che però esteticamente si presenta in modo molto più semplice.

Il principale svantaggio del cambio automatico? Almeno secondo noi, la guida dell’auto perde di fascino! Ma ci sono molti vantaggi per cui scegliere un’auto con una trasmissione di questo tipo, primo tra tutti se vi trovate imbottigliati in una coda senza fine, non dovrete costantemente stare con il piede pigiato sulla frizione. Comodo, vero?

Prenditi cura di me!

Il cambio automatico comunque, per quanto si tratti di un prodigio della tecnologia moderna, necessita delle stesse attenzioni di un tradizionale sistema per scalare le marce, anzi, se ci tenete a non trovarvi in situazioni antipatiche proprio quando l’auto vi serve a tutti i costi, dovreste presentarvi dal meccanico al minimo segno di cedimento.

cambio automatico Motability 20_04_2022 Quattromania
(Motability)

Il cambio automatico è molto più complesso e difficile da riparare di un sistema manuale di questo tipo: per questo, il consiglio è di recarsi periodicamente in officina a controllare che tutto sia a posto. Quanto vi costa una riparazione, vi state chiedendo? A seconda dell’entità di un’eventuale danno, si va da poche centinaia di Euro fino ad oltre 500 per i danni più gravi.

A questa spesa, si devono aggiungere poi eventuali pezzi di ricambio. Tra i problemi più comuni che potete incontrare se usate un cambio automatico ci sono l’intasamento dei filtri, la scarsa lubrificazione dei condotti e soprattutto il malfunzionamento delle elettrovalvole che fanno parte di questo strumento. State molto attenti a non sottovalutare dei segnali sgradevoli…il rischio è di rimanere a piedi!