Codice della Strada: multa esagerata se non “aggiorni” la tua auto | È rimasto poco tempo per farlo

Dopo tanti mesi costellati dal freddo, si dà il via alla nuova stagione con l’innalzamento delle temperature che tiene in ansia gli automobilisti. Se non rigano dritto, rischiano grosso.

Ormai siamo arrivati in primavera, il momento preferito di tantissime persone grazie all’avvento della stagione più mite e dell’aumento delle temperature. Per gli automobilisti, è anche il momento di sostituire gli pneumatici. Un’azione praticamente obbligatoria, per evitare sanzioni salate (ed anche per la sicurezza).

Automobile, cosa fare per evitare una multa salata (Web source)
Automobile, cosa fare per evitare una multa salata (Web source)

Anche se, purtroppo, le persone che sottovalutano questo importante dettaglio sono tutt’oggi tantissime. Ed il rischio, come abbiamo accennato poche righe fa, non sono pochi. E’ possibile pure vedersi comminata una multa di ben 430 euro, se non viene effettuato un cambio gomme adeguato.

Proprio per questo rischio, viene offerto un mese di tempo per trovare una soluzione. Ovvero, dal 15 aprile al 15 maggio prossimi sarà necessario montare gomme estive.

Cambio gomme: perché è obbligatorio e cosa si rischia

Inizia il periodo dell’anno preferito dalla maggior parte delle persone, che non vedono l’ora di passare interi week end fuori casa, magari con la propria automobile. Ma è bene assicurarsi che gli pneumatici siano quelli giusti per la sicurezza stradale. Il cambio gomme, infatti, è necessario per assicurarsi di viaggiare in sicurezza e senza rovinare pure le prestazioni del proprio veicolo.

Senza contare che utilizzare pneumatici invernali in primavera ed in estate produce effetti negativi sull’ambiente determinando maggiore consumo di carburante. E’ così presto detto che il maggior consumo di carburante comporterebbe per l’auto emissioni di diossido di carbonio in manggiore quantità rispetto al solito, rendendo l’auto pure più rumorosa.

Il veicolo, con gomme meno adatte alla stagione, diventa pure meno confortevole, perché il materiale che caratterizza le gomme invernali è pensato e realizzato per terreni ghiacciati, innevati e bagnati. Ed in effetti, le gomme invernali sono più spesse rispetto a quelle estive, dato che devono ridurre al minimo scivolamenti e perdite di controllo dei veicoli.

Gomme estive, perché è necessario montarle il prima possibile (Web source)
Gomme estive, perché è necessario montarle il prima possibile (Web source)

Infine, oltre a sicurezza e ad ambiente, non cambiare pneumatici in questo particolare periodo dell’anno può metterci nei guai anche a livello economico. Ed infatti, è prevista una sanzione amministrativa che può andare da un minimo di 87 ad un massimo di 430 euro. E’ bene quindi, per tutte queste valide motivazioni, fare attenzione al cambio di stagione.

Potrebbe interessarti>>> Pneumatici auto: ecco come tutto cambierà a breve | Addio alle “vecchie” gomme

Anche se non vale per tutti gli automobilisti; chi monta gomme quattro stagioni o che montano pneumatici con un indice di velocità uguale o superiore a quello indicato sulla carta di circolazione, non deve rispettare alcun obbligo.