Il bonus per gli automobilisti che capita a fagiolo | E’ il momento giusto per ottenerlo

La proposta di Lega, Forza Italia e Movimento 5 Stelle introduce un bonus che potrebbe essere molto utile per gli automobilisti

Tutto è ancora in divenire. Ma dovrebbero esserci presto buone notizie per gli automobilisti. La guerra in Ucraina, infatti, sta innescando l’approvazione di una serie di bonus, come non se ne vedevano dai primi tempi della pandemia da Covid-19 e dal lockdown del marzo 2020.

Bonus pneumatici (web source)
Bonus pneumatici (web source)

La scelta della Russia di Vladimir Putin di invadere l’Ucraina, infatti, oltre alle drammatiche conseguenze per la popolazione ucraina, ha comportato e sta comportando una serie di ripercussioni economiche, europee e mondiali. L’aumento sulle bollette di gas e luce, per esempio. Ma, ancor di più, il rincaro dei prezzi del carburante. Che il Governo italiano ha provato a tamponare con i provvedimenti sulle accise.

Ora, però, si sta pensando a un altro modo per aiutare le famiglie che, in queste difficili settimane (che seguono proprio i mesi di pandemia) hanno affrontato spese più alte del previsto. Dovrebbe quindi arrivare un altro intervento.

La proposta arriva da Lega, Forza Italia e Movimento 5 Stelle. Una strana triade, che ha chiesto un emendamento al Dl Energia, che proprio in questi giorni è in discussione alla Camera dei Deputati. Ecco di cosa si tratta.

Il bonus gomme: tutto quello che c’è da sapere

La proposta di Lega, Forza Italia e Movimento 5 Stelle introduce un bonus di 200 euro per l’acquisto di gomme con etichettura di classe A o B. Queste due, come sappiamo, sono le classi più efficienti di pneumatici. Quelle, cioè, a bassa resistenza al rotolamento: permettono quindi un risparmio di carburante, e con minore spazio di frenata. A beneficiarne, la maggior sicurezza stradale. Per tutti.

Bonus pneumatici (web source)
Bonus pneumatici (web source)

Secondo gli studi si può ridurre fino al 7% il consumo di carburante e diminuire fino al 30% lo spazio di frenata del veicolo. Il primo maggio 2021 è entrata in vigore una nuova etichettatura europea, con un QR code individuale per identificare la tipologia di pneumatico che consente l’accesso direttamente al database europeo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bonus Mobilità: 750€ dal 13 aprile | Bisogna affrettarsi per la domanda, c’è poco tempo

La proposta è quindi quella di istituire un fondo di 20 milioni di euro che permetterebbe ai cittadini e agli automobilisti di acquistare un treno di gomme A e/o B. Una somma che potrebbe aiutare circa 100mila persone. L’emendamento infatti si rivolge ai nuovi pneumatici di classe C1 per veicoli di categoria M1 (trasporto fino a otto passeggeri oltre al conducente).

Si tratta ancora di una proposta. Ma difficile che, in tempi così difficili, qualcuno possa fare ostruzionismo. Quindi, si tratta solo di tempo e dovrebbe essere approvata e inserita nel Dl Energia. Il bonus dovrebbe funzionare come tutti gli altri varati nel corso di questi mesi. Dopo l’acquisto delle gomme, il rivenditore potrà richiedere entro 120 giorni il rimborso del valore del buono. Ovviamente, sempre necessaria la fattura o lo scontrino fiscale.

Ricordiamo ai lettori che dal 15 maggio vanno sostituiti gli pneumatici invernali, con delle coperture estive o 4 stagioni.