Arriva il bonus per guidare che non ti aspetti: l’incredibile rivoluzione per il 2022 in Italia

Tutto quello che c’è da sapere sul bonus patente 2022 varato dal Governo presieduto da Mario Draghi con il Decreto Milleproroghe

Introdotto dal Decreto Milleproroghe, ecco il bonus patente 2022, dedicato ai giovani under 35. Scopriamo insieme di cosa si tratta e come aderire.

Bonus patente 2022 (web source)
Bonus patente 2022 (web source)

Siamo in attesa che il Ministero delle Infrastrutture, di concerto con il Dicastero dell’Economia e delle Finanze pubblichi in Gazzetta Ufficiale il Decreto attuativo. Ma possiamo già dirvi che la misura varata dal Governo presieduto da Mario Draghi è molto simile a quello dello scorso anno.

Si discosta però per quanto concerne gli importi previsti. E anche le scadenze sono differenti. Per questa agevolazione, infatti, lo Stato aveva previsto una spesa di 1 milione di euro per l’anno 2022. Il bonus, sempre destinato agli under 35, era però pari al 50% della spesa sostenuta, in misura non superiore a 1.000 euro e con scadenza il 30 giugno 2022.

Il bonus patente è rivolto a giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni che vogliono diventare autotrasportatori di professione. Può essere utilizzato a partire dal 1° luglio 2022 fino al 31 dicembre 2026. Si tratta quindi di in incentivo per chi voglia ottenere la patente di guida per i mezzi pesanti. Evidentemente prodromica al lavoro nel settore gli autotrasporti.

Infatti, il nome completo del bonus è “buono patente autotrasporto”. Abbreviato poi in bonus patente. Ma andiamo a vedere quanto verrà erogato. E, soprattutto, come poter aderire all’iniziativa del Governo italiano.

Come ottenere il bonus

Si tratta di un contributo che lo Stato andrà a erogare per un importo pari all’80% della spesa sostenuta per ottenere la patente e l’abilitazione alla guida professionale (CQC). Quindi riguarda la scuola guida e tutti gli adempimenti necessari a sostenere l’esame.

Bonus patente 2022 (web source) 2
Bonus patente 2022 (web source)

Dedicato quindi a chi desidera diventare autotrasportatore di merci per conto terzi. Così, quindi, si vuole incentivare una professione che, come sappiamo, è cruciale per l’economia italiana. Dato che gran parte del trasporto, anche delle derrate alimentari, nel nostro Paese è su gomma.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Revisione auto, aumenta il costo ma è possibile recuperare i soldi | Ecco come funziona il bonus statale

Chiunque voglia aderire all’iniziativa, però, sappia che il rimborso riguarda solo parte delle spese sostenute (l’80%). Ovviamente tutto dovrà essere documentato in maniera completa e inoppugnabile. Il bonus va fino ad un massimo di 2.500 euro ed è utilizzabile dal 2022 fino al 2026.

Non è ancora stata comunicata la data a partire dalla quale sarà possibile richiedere il nuovo bonus patente 2022. Sappiamo però che la domanda dovrà essere presentata telematicamente. Il Ministero delle Infrastrutture, infatti, ha implementato una piattaforma informatica ad hoc per la ricezione delle domande.